martedì, 20 agosto, 2019
Sei qui: Home / Attualità / Comunicati Stampa / GIOVENTÙ E NOVITÀ AL rARo FESTIVAL DI AREZZO dal 18 al 28 luglio. -di Stefano Duranti Poccetti

GIOVENTÙ E NOVITÀ AL rARo FESTIVAL DI AREZZO dal 18 al 28 luglio. -di Stefano Duranti Poccetti

Stefano Andreatta Stefano Andreatta

Gioventù e novità al rARo Festival di Arezzo
di Stefano Duranti Poccetti

Arezzo è universalmente conosciuta per essere la città dell'oro, ma è anche quella della musica; nacque e soggiornò qui infatti colui che ideò il sistema tonale occidentale: Guido Monaco. È per questo che è stato creato il rARo Festival, festival di musica colta che sarà ad Arezzo dal 18 al 28 luglio, con l'intento di valorizzare quei pezzi più preziosi e meno conosciuti, presentando così proprio delle rarità, come suggerisce il nome della manifestazione. Nella conferenza stampa avvenuta a Milano presso la Fondazione Piero Portaluppi il direttore artistico - il Maestro Donato Renzetti - aveva ricordato proprio tale aspetto, collegato al fatto che questo sarà il festival dei "giovani talenti emergenti". Gioventù e novità: sono questi gli aspetti fondamentali della rassegna, dove si assisterà a concerti e opere decisamente suggestivi. Il melodramma Le cantatrici villane di Valentino Fioravanti per esempio è un'opera quasi sconosciuta e sarà presentata nelle date del 19 e del 21 luglio. L'apertura del 18 luglio è invece un omaggio alla città aretina e avverrà con Les fresques de Piero della Francesca del compositore ceco Bohuslav Martinů. Si tratta di un poema sinfonico dedicato al Maestro toscano, anche questo tutto da scoprire. Accanto a un programma ricercato, troveremo anche titoli più noti, come accade per La traviata di Verdi, in programma il 26 e il 28 luglio. L'opera si trova spesso nei cartelloni, ma quello che la contraddistingue è la regia, affidata a Henning Brockhaus, che certo non darà luogo a un allestimento canonico. L'importanza della musica ad Arezzo era stata ribadita dallo stesso sindaco della città Alessandro Ghinelli, che in conferenza aveva espresso: "Con questo primo tassello vorremmo affermare che Arezzo non è solo la città dell'oro, ma anche della musica e speriamo che questa sia solo la prima edizione di un festival che avrà continuità nel futuro." L'iniziativa prende avvio grazie al Comune di Arezzo, la Fondazione Guido d'Arezzo e l'Orchestra Rossini. Media partner di eccezione sarà Sky Classica HD - è per questa ragione che la conferenza stampa è stata realizzata a Milano. I luoghi utilizzati per gli spettacoli saranno il Teatro Petrarca, la Basilica di San Francesco, Piazza Grande e l'Anfiteatro Romano.
Appuntamento dunque ad Arezzo dal 18 al 28 luglio 2019 per la prima edizione del rARo Festival, la rassegna che riporta nella città di Piero, di Vasari e di Guido Monaco la grande musica, facendolo sotto il segno della rarità.

Ultima modifica il Lunedì, 15 Luglio 2019 07:36

Video

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.