giovedì, 19 luglio, 2018
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / Sanremo - L'attore Pierfrancesco Favino è stato la rivelazione del Festival

Sanremo - L'attore Pierfrancesco Favino è stato la rivelazione del Festival

Pierfrancesco Favino Pierfrancesco Favino

Sanremo
L'attore Favino è stato
la rivelazione del Festival

Il nostro compito è quello di stare attenti ad ogni evento di spettacolo che si presenti all'orizzonte, sia esso televisivo, teatrale, o di performance di varia natura.
Assistendo saltuariamente all'evento di Sanremo, grazie all'intuizione di un cantante-cantautore quale è Claudio Baglioni, sensibile sia ai problemi sociali, quali quello dei Migranti, del terrorismo Isis, dei rapporti rapporti d'amore, non solo ha messo insieme un progetto di canzoni tutte italiane che avevano un comune denominatore, un filo rosso che le univa: gli esseri umani, ma ha dato spazio alla presenza a personaggi insoliti: ha avuto la capacità di mettersi intorno la straboccante Michelle Hunziker che si muoveva da sicura padrona di casa, e l'eclettico attore Pierfrancesco Favino, che per noi è stato la vera rivelazione del Festival. E su di lui puntiamo il nostro faro di attenzione, dedicandogli questa nota.
Attore dallo sguardo e movimenti ironici, calibrati e sinuosi; duttilità vocali tanto da giocarsela come vuole sia sul versante delle imitazioni, sia sulla gamma dei registri timbrici. Sensibilità di sentimenti profonda mostrataci nell'intenso monologo dell'uomo di colore, un momento di grande emozione oltre che di immedesimazione interpretativa.
Ironia a non finire, garbata, controllata, ma sottile, pungente.
Da questi passaggi, abbiamo scoperto, ma Baglioni l'aveva scoperto prima di tutti, che Favino è un attore totale: sa recitare qualsiasi genere: tragico, drammatico, comico, brillante, straniato; sa cantare; e, con malizia, ci ha mostrato anche di saper suonare il sassofono. Insomma, una miniera di talento, una capacità di mostrare la propria libertà professionale senza timore di essere escluso dagli schemi steoripati dei produttori cinematografici, che lo sconsigliavano di fare il presentatore ad un festival canoro. La sua libertà di attore lo ha reso vincente ed è per questo che sarà sempre più amato dal pubblico. Un attore che ha mostrato di amare il suo nucleo famigliare che va salutato e spinto al massimo a darci ancora di più di quello che ci ha dato in questo Festival, ricco di presenze, e caratterizzato dalla forza giovanile che lo dominato per tutte le intere giornate, premiandoli.
Auguriamo, un avvenire ancora più luminoso al giovane attore Favino.

Mario Mattia Giorgetti

Ultima modifica il Giovedì, 01 Marzo 2018 10:46

Video

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.