venerdì, 28 luglio, 2017
Sei qui: Home / Recensioni / Rassegna Festival / "Do Not Disturb", Summer Edition – "Shakespeare's Room" di Antonio Maiorino Marrazzo e Mario Gelardi al Grand Hotel Parker's (Napoli). -di Giovanni Luca Montanino

"Do Not Disturb", Summer Edition – "Shakespeare's Room" di Antonio Maiorino Marrazzo e Mario Gelardi al Grand Hotel Parker's (Napoli). -di Giovanni Luca Montanino

"Do Not Disturb", Summer Edition – "Shakespeare's Room" di Antonio Maiorino Marrazzo e Mario Gelardi "Do Not Disturb", Summer Edition – "Shakespeare's Room" di Antonio Maiorino Marrazzo e Mario Gelardi

Nuovo Teatro Sanità presenta:
Do Not Disturb, Summer Edition – Shakespeare's Room
di Antonio Maiorino Marrazzo e Mario Gelardi
con Riccardo Ciccarelli, Annarita Ferraro, Cristian Izzo; Fabio Rossi e Antonio Della Croce
Il concierge è Mariano Coletti
Regia di Carlo Caracciolo e Mario Gelardi
Domenica 24 luglio, Grand Hotel Parker's (Napoli)

Una collaborazione proficua tra una compagnia d'arte drammatica e un albergatore che sa trasformare stanze private in cornice di eventi culturali. Un sodalizio che va avanti, ormai, da anni ed è dettato da una sensibilità condivisa: curiosità, voglia di scoprire i classici e reinventarli, avvicinandoli a un pubblico vivace. Ecco come nasce Do not Disturb – Summer Edition, format teatrale ideato da Mario Gelardi e prodotto da Nuovo Teatro Sanità, che trasforma camere di hotel in veri e propri palcoscenici.
La struttura è tra le più eleganti a Napoli: il Grand Hotel Parker's di Corso Vittorio Emanuele. Le sale si aprono a pochi, fortunati spettatori (25 al massimo per ogni replica) che possono assistere per tre domeniche consecutive a spettacoli diversi. Testi originali, accomunati dall'intento di rappresentare in maniera curiosa l'amore e le passioni. Dei tre appuntamenti, uno è intitolato Shakespeare's Room e dedicato ovviamente al poeta e drammaturgo di Stratford-upon-Avon. I suoi personaggi vengono rinnovati dalle penne di Claudi Finelli e Mario Gelardi, che (come rivoluzionari sarti) gli cuciono addosso vesti inedite per sorprendere e divertire gli spettatori.
Shakespeare's Room si compone di due diverse rappresentazioni, ambientate in altrettante camere dell'albergo. A fare da collante e da Caronte per gli spettatori (che si spostano attraverso le sale e da un piano all'altro) è il concierge Mariano Coletti. Si inizia con Io so chi sono (di Antonio Maiorino Marrazzo, con Fabio Rossi e Antonio Della Croce), in cui a fronteggiarsi sono un direttore d'albergo e un suo dipendente. Questi rappresentano una trasposizione in epoca contemporanea dei personaggi di una delle più celebri tragedie shakespeariane: Otello e Iago. Il dipendente/Iago attende gli spettatori al pianoforte della hall: è solo e visibilmente angosciato. Lo raggiunge il direttore/Otello, sposo della bella figlia del proprietario dell'hotel. Il sentimento che logora Iago riguarda proprio quest'ultima, sospettata di infedeltà. Il giovane collaboratore mette in guardia il suo direttore, cercando di convincerlo a stare ben attento alle attenzioni della moglie per Michele, un altro impiegato. Inevitabile e rabbiosa la reazione di Otello, che accusa Iago di calunnia e invidia: egli seminerebbe discordia solo perché interessato all'incarico di responsabilità affidato a Michele. Lo scontro tra i due è acceso, addirittura violento. Gli spettatori sono testimoni della collera di Otello e dei tormenti di Iago (apparentemente sincero), che non smette di instillare nel direttore il dubbio, invitandolo ad aprire gli occhi sulla reale condotta della moglie.
Cala il sipario immaginario e prosegue il cammino degli spettatori: dalla hall, il concierge conduce ad una delle camere da letto. In Siamo Fatti della stessa Stanza, di Mario Gelardi, si assiste alla bizzarra avventura di Ganozza e Mariotto (Annarita Ferraro e Riccardo Ciccarelli), protagonisti della trentatreesima novella del Novellino di Masuccio Salernitano (1476) che pare aver ispirato Shakespeare nella composizione di Romeo e Giulietta. Rispetto alla prima rappresentazione, i toni cambiano radicalmente alleggerendosi. Con i due amanti Ganozza e Mariotto si ride di gusto: giovani e goderecci (lei più di lui), pronti a tutto pur di sfuggire al destino che il Bardo ha scritto per loro, sono esuli a Napoli dove in gran segreto intendono incontrare Masuccio per convincerlo a riservare ai loro personaggi una sorte meno tragica. Mariotto/Romeo è fin troppo prudente, perché ha paura di essere scoperto; Ganozza/Giulietta, invece, pensa solo a divertirsi. Incontenibile e farsesca l'attrazione erotica tra i due: ad interrompere il divertente e rocambolesco idillio, William Shakespeare in persona (interpretato da Cristian Izzo), che cercherà invano di piegare i due amanti alla loro drammatica sorte.
Do Not Disturb – Summer Edition proseguirà domenica prossima, 31 luglio, alle ore 18 e alle 20 con Coppie Felici di Mario Gelardi e Fabiana Fazio (sempre al Grand Hotel Parker's). Il primo incontro del ciclo, invece (tenutosi lo scorso 17 luglio), era intitolato Segreti, di Claudio Finelli e Mario Gelardi.

Giovanni Luca Montanino

Ultima modifica il Giovedì, 28 Luglio 2016 09:32

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.