mercoledì, 21 agosto, 2019
Sei qui: Home / Recensioni / Rassegna Festival / 3° EDIZIONE DEL CORTILE TEATRO FESTIVAL DI MESSINA 2019 - "Uomo maturo", di e con Steve Cable. -di Gigi Giacobbe

3° EDIZIONE DEL CORTILE TEATRO FESTIVAL DI MESSINA 2019 - "Uomo maturo", di e con Steve Cable. -di Gigi Giacobbe

"Uomo maturo"  di e con Steve Cable "Uomo maturo" di e con Steve Cable

Uomo maturo
di e con Steve Cable
Produzione: Casa di Creta – Catania

al Cortile Teatro Festival di Messina 3ª Edizione 5 agosto 2019

Se i nostri ragazzi, finiti gli studi, vanno all'estero perché manca il lavoro, a Steve Cable, un ragazzone inglese di Bristol, è successo il contrario. Dopo il college è venuto in Italia per conoscere Leonardo e Raffaello e giunto in Sicilia nel 1994, in tempi pre-facebook, si è innamorato dell'Etna e si è installato a Catania dove vive attualmente. Ha fondato nel 1997 assieme ad Antonella Caldarella il Teatro Argentum Potabile, realizzando spettacoli per ragazzi e laboratori teatrali anche per le scuole, si è esibito qua e là con un suo testo-fisarmonica titolato Uomo maturo, lo stesso messo in scena adesso a Messina nel Cortile Calapaj-D'Alcontres a chiusura della 3ª edizione del Cotile Teatro Festival inventato da Roberto Bonaventiura e Peppe Giamboi. Le intenzioni sin dalle prime battute sono quelle di divertire il pubblico, allontanarlo per un'ora dai caldi riverberi serali, raccontare i suoi esordi teatrali in patria (al Romeo shakesperiano preferì vestire i panni di Mercuzio) il suo amore per i film di Dario Argento. Si esprime in un buon italiano, Steve Cable, con accenti e cadenze che ricordano i duetti tra Stanlio e Ollio e già questo suscita ilarità, cavalcando poi un insieme di luoghi comuni ampiamente sviscerati dagli eserciti dei nostri comici: la lentezza della burocrazia e di chi vi lavora all'interno, i discorsi sul tempo, il the alle 5 del pomeriggio è una leggenda metropolitana, le frasi in inglese che impariamo a scuola non fanno parte del loro linguaggio quotidiano e come a Catania, le donne in particolare, amino andare all'Ikea e trascorrervi intere giornate, commentando a suo modo le scritte volgari sui muri. Sì è poi impantanato Steve Cable a raccontare i suoi primi approcci amorosi, la scoperta di quell'oggetto misterioso che era il preservativo, su come è stato costretto a scegliere fra il gruppo dei suoi compagni colei che gli altri avevano scartato, un tale Cloe ghignante e pure nana che tuttavia dopo vari incontri, uno pure, dopo qualche tempo in casa dei suoi genitori, non riuscirà a fare sua, chiedendosi adesso che fine abbia fatto. Il pubblico ride con le guance ad elastico, ascolta incuriosito ciò che lui racconta, ma è come se volesse sapere altro che Steve Cable non può dare, perché ha esaurito le sue micce che si ricaricheranno forse quando si metterà ancora in viaggio per chissà quali nuovi luoghi e città.

Gigi Giacobbe

Ultima modifica il Mercoledì, 07 Agosto 2019 18:42

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.