mercoledì, 17 ottobre, 2018
Sei qui: Home / B / BALLET DAVID CAMPOS "GISELLE" - coroegrafia David Campos

BALLET DAVID CAMPOS "GISELLE" - coroegrafia David Campos

Ballet David Campos "Giselle" Ballet David Campos "Giselle" Coreografia David Campos

Di: coreografie Jean Coralli
Rielaborazione di: David Campos
Musiche: Adolphe Adam
Regia: David Campos
Produzione: tour italiano a cura di Just in Time - Mauro Diazzi
Interpreti: i danzatori del "Ballet David Campos"
Politeama Rossetti, Trieste 2 dicembre 2012

www.Sipario.it, 9 dicembre 2012

Una Giselle postmoderna, ribelle alle convenzioni, rivoluzionaria. È quella concepita con furia innovativa da David Campos, coreografo e regista catalano. La storia delle Villi danzanti, spiriti della tradizione slava di cui aveva parlato Heinrich Heine, si trasforma in quella delle mujeres de agua, giovani donne che hanno subito soprusi e violenze e che tornano di notte dall'aldilà per punire i colpevoli maschili. L'incontro bucolico tra il finto popolano Albrecht e la contadinella della Renania si muta nel rapido abboccamento in discoteca tra un chitarrista ed una stravagante ma ingenua segretaria, la morte di crepacuore della ragazza in un'aggressione fatale nella stazione della metropolitana, la vendetta della Villi in un'estenuante e sofferta ricerca dell'innamorato oltre la dimensione sensibile della realtà. Un'attualizzazione dalla potenza visionaria, dunque, che, anche dal punto di vista della tecnica della danza, ha saputo fondere il classico con il moderno, la tradizione, recuperata nei momenti topici, con l'originalità della variazione. Oltre alla rielaborazione della magica partitura di Adolphe Adam (adattamento musicale di Llorens Peris), affatturano lo spettatore sia il disegno complesso e vibrante di suggestioni della composizione coreografica, sia il montaggio quasi cinematografico delle scene che regala un ritmo incalzante alla narrazione. Il motivo dell'acqua poi, dominante nella seconda parte, esplode con poesia nella sua segreta dimensione sepolcrale, lavacro esiziale che cancella le colpe degli uomini in una dionisiaca dimensione rituale. A renderlo pervasivo è anche la valentia di Joan Brobot creatore delle videoproiezioni.
Giselle e le sue sinistre compagne, luttuose Nereidi cullate dalla Morte, rivelano tutta la loro straziante alienazione nel ruolo vendicativo di Erinni che conducono i rei sulle rive di laghetti incantati per farli annegare. Corifea di sentimenti mai vissuti appieno, consumata dai rimpianti di un amore mai davvero conosciuto, Aileen Gallinera è una protagonista emozionante che sa affidare le dinamiche del proprio corpo ad un destino inconoscibile. L'Albrecht di Alan Bottini, principal dancer del Balletto di Stato di Monaco, ha l'impeto del fugace appagamento sensuale ma altresì i gesti compunti per lo sbaglio commesso con leggerezza.
Di alto impatto spettacolare si rivela comunque la performance di tutto il Ballet David Campos, palpitante nelle parti corali.

Elena Pousché

Ultima modifica il Lunedì, 04 Marzo 2013 08:43
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.