lunedì, 25 giugno, 2018
Sei qui: Home / V / VEDOVA ALLEGRA (LA) - coreografia Giada Bardelli

VEDOVA ALLEGRA (LA) - coreografia Giada Bardelli

La vedova allegra La vedova allegra Coreografia Giada Bardelli

(Die Lustige Widwe)
Franz Lehar
Compagnia Corrado Abbati
con Corrado Abbati, Antonella Degasperi, Fabrizio Macciantelli,Raffaella Montini, Carlo Monopoli, Francesca Dulio
musica Franz Lehar, scene Stefano Maccarini, costumi Artemio Cabassi
coreografie Giada Bardelli, direzione musicale Marco Fiorini
traduzione libretto Victor Leon e Leo Stein da un soggetto di Henri Meilhac
Teatro Quirino, Roma 26 ottobre - 14 novembre 2011

www.Sipario.it, 18 novembre 2011
La vedova allegra – musicata da Franz Lehar nei primi del '900 – è la storia di una giovane e bella donna fornita di un vistoso patrimonio – che un piccolo stato balcanico ha tutto l'interesse a trattenere in patria.

Il pericolo è che la cortigiatissima signora possa sposare uno straniero o trasferirsi nella brillante vita di Parigi o altra rutilante capitale dell'occidente. A tal fine un accorto esponente del Ministero degli Esteri convoca un aitante addetto di ambasciata e gli affida il compito di conquistare la bella vedova. al fine di salvare le traballanti finanze del piccolo stato.

E lo spettacolo del Quirino si apre con un ballo indetto dal diplomatico per favorire l'incontro dei due protagonisti, vale a dire il conte Danilo (Fabrizio Macciantelli) e la bella nonché Allegra Vedova, alla quale Antonella Degasperi presta la sua aggraziata figura e una limpida voce – dote ovviamente necessaria nella famosa operetta, che fonda il suo inesauribile successo sul canto e sulle evoluzioni del corpo di ballo!

Affascinati, gli spettatori con un variopinto ballo di apertura – tutti in abito rigoroso da sera - lo spettacolo prosegue con rituali intrighi d'amore e scaramucce sentimentali tra i due protagonisti: il conte Danilo sfoggia impeccabili giacche bianche o sobrie divise da sera.

Lo spettacolo poggia sulla celebre musica del valzer che porta il nome della protagonista, nonché, come dicevamo, sui due ben individuati balletti, dove la coreografa Giada Bardelli ha modo di esercitare la sua professionalità.

I costumi di Artemio Cabassi variano da colorati abiti da sera ai prevedibili stivali e casacche russo balcaniche, per entusiasmare in finale il pubblico con i lustrini e le acconciature tipiche del Cancan più tradizionale.

L'adattamento e la regia spettano a Corrado Abbati che dà il nome alla stessa compagnia, produttrice dello spettacolo.

Ferdinando Bevilacqua

Ultima modifica il Venerdì, 11 Ottobre 2013 10:11

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.