sabato, 18 agosto, 2018
Sei qui: Home / H - I - J - K / HAMLET. THE GOTHIC MUSICAL - regia Sasà Neri

HAMLET. THE GOTHIC MUSICAL - regia Sasà Neri

"Hamlet. The Gothic Musical" regia Sasà Neri "Hamlet. The Gothic Musical" regia Sasà Neri

regia di Sasà Neri
Interpreti: Giacomo Cimino, Martina La Rosa, Claudia Aragona, Cristina Dainotti,
Chiara Frisone, Enrica La Rosa, Federica Sidoti, Marea Mammano,
Alessandra Borgosano, Nancy Catalano, Maria Smeralda De Luca,
Margherita Frisone, Alice Ingegneri, Viviana Romano, Marco Blandina,
Gianluca Minissale, Luciano Accordi, Leonardo Mercadante, Davide Colnaghi,
Simone Siclari, Giorgio Galipò, Giuseppe Lo Presti, Riccardo Ingegneri,
Gabriele Casablanca, Leonardo Wanderlingh, Alice Camardella,
Salvatore La Spada, Noel Spinella, Elvira Aligata, Marina Barbera,
Laura Fiorello, Giorgia Galati, Gabriella Giachinta, Ninetta Napoli
Coreografie: Claudia Bertuccelli
Direzione musicale: Giulio Decembrini
Vocal coach: Chiara Caravella
Produzione: EsosTheatre. Il Teatro degli Esoscheletri

al Teatro Annibale Maria di Francia di Messina 16 febbraio 2018

www.Sipario.it, 19 febbraio 2018

Nel mettere in scena l'Hamlet di Shakespeare nel Teatro Annibale di Maria di Francia di Messina, Sasà Neri, leader del Centro di drammaturgia sperimentale EsosTheatre, basato sul format Esoscheletri, si chiede se il bel tenebroso di Elsinore, dopo che lo zio Claudio gli ha ammazzato il padre usurpandogli il trono di re e trescando prima durante e dopo con la madre Gertrude, voglia rinunciare ai suoi sogni, alla vita, all'amore, o se ubbidendo allo spettro paterno, cerchi vendetta o giustizia per dimenticare il male e salvare il bene, maledicendo nel contempo chi gli impone di scegliere tra essere o non essere. Motivi e interrogativi tutti plausibili e che frullano certamente nella testa al giovane Amleto, qui raffigurato da Giacomo Cimino, colto a suonare pure il pianoforte e che se ne va per oltre due ore di spettacolo a torso nudo sul palcoscenico, occupato solo da uno scranno regale con drappi rossi e illuminato da un intreccio di spot multicolori, quasi da concerto rock o da Gothic Musical come si legge nel sottotitolo. Uno spettacolo che, come il precedente Giuda, utilizza più di trenta giovani protagonisti, somiglianti a nuovi figli dei fiori o a punk dai volti dipinti e/o imbellettati di vari colori, agghindati con costumi da mercatino rionale, avvolti da fumogeni e sfregiati da lame di luci variopinte, che danzano in gruppo o in piccoli cerchi ( le coreografie sono di Claudia Bertuccelli, la direzione musicale di Giulio Decembrini, mentre la vocal coach è Chiara Caravella) intonando suggestivi brani musicali tratti da Halleluja di Cohen, You raise me up di Josh Groban, Ottocento di De André, Scarborough fair di Simon & Gurfankel, Love is all we have left degli U2, Gothic Waltz di Enchanted Ballroom, Krigsgaldr di Heilung e altri ancora, usando tra i recitativi schegge shakespeariane tratte dal Macbeth e da La tempesta. C'è da dire che caratteristica degli Esoscheletri è quella di scendere in sala, cercando un dialogo col pubblico, donando come in quest'occasione un foglio ciclostilato col noto monologo di Amleto che riassume il senso dell'intera opera. Per una visione registica di Sasà Neri, alcune figure assumono la funzione d'un piccolo puzzle frantumandosi in 6 tesserine. Avremo così 6 Ofelia (quelle di Martina La Rosa, Claudia Aragona, Cristina Dainotti, Chiara Frisone, Enrica La Rosa, Federica Sidoti e Marea Mammano) e 6 Gertrude (quelle di Alessandra Borgosano, pure alle percussioni, Nancy Catalano, Maria Smeralda De Luca, Margherita Frisone, Alice Ingegneri e Viviana Romano). Curiosi i due becchini interpretati da Marco Blandina e la coppia di Rosencrantz e Guilderstern (Gabriele Casablanca e Leonardo Wanderlingh) uno sulle spalle dell'altro che ci fa ricordare El topo, film cult di Jodorowsky. Altra caratteristica degli Esoscheletri è che le loro esibizioni-monstre durano oltre 12 ore, facendo brevi pause a turno senza compromettere le varie parti della rappresentazione. Così nel giorno della "prima", per raggiungere la giusta concentrazione, lo spettacolo prosegue senza sosta dalla mattina sino alla conclusione dell'ultima replica prevista intorno alla mezzanotte, gli ingressi pomeridiani e serali del pubblico segneranno di volta in volta il riavvio della drammaturgia. Contenti loro... contenti pure il "corvo" di Gianluca Minissale e della "tragedia" raffigurata da Luciano Accordi in compagnia di Leonardo Mercadante (lo spettro), Davide Colnaghi (Claudio) anche ai fiati, Simone Siclari (Orazio) anche alla chitarra, Giorgio Galipò (Fortebraccio), Giuseppe Lo Presti (Polonio), Riccardo Ingegneri (Laerte) anche al basso e alla chitarra, Alice Camardella (il sacerdote), Salvatore La Spada (Bernardo), Noel Spinella (il giullare) e la compagnia degli attori girovaghi (Elvira Aligata, Marina Barbera, Laura Fiorello, Giorgia Galati, Gabriella Giachinta e Ninetta Napoli). Giorgia Galati, Gabriella Giachinta e Ninetta Napoli sono la compagnia di attori girovaghi.

Gigi Giacobbe

Ultima modifica il Lunedì, 19 Febbraio 2018 15:03

Articoli correlati (da tag)

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.