martedì, 23 ottobre, 2018
Sei qui: Home / L / LE COSMICOMICHE / LA BOUTIQUE DEL MISTERO CALVINO INCONTRA BUZZATI - regia Lorenzo Loris

LE COSMICOMICHE / LA BOUTIQUE DEL MISTERO CALVINO INCONTRA BUZZATI - regia Lorenzo Loris

"LE COSMICOMICHE / LA BOUTIQUE DEL MISTERO CALVINO INCONTRA BUZZATI", regia Lorenzo Loris "LE COSMICOMICHE / LA BOUTIQUE DEL MISTERO CALVINO INCONTRA BUZZATI", regia Lorenzo Loris

di Italo Calvino e Dino Buzzati

regia di Lorenzo Loris

con Paolo Bessegato, Pietro Bontempo

scena Daniela Gardinazzi

costumi Nicoletta Ceccolini,
luci Alessandro Tinelli
interventi video Toison
consulenza musicale Ariel Bertoldo
collaborazione ai movimenti Barbara Geiger
Milano, Teatro Out Off, dal 2 al 27 maggio 2018

www.Sipario.it, 31 maggio 2018

L'Amore secondo Calvino e Buzzati

"La distanza della luna". "Inviti superflui". "La memoria del mondo". "Ragazza che precipita". Quattro racconti: due di Calvino e due di Buzzati. È questo il materiale letterario che Lorenzo Loris mette in scena: una pièce sull' Amore e sulle sue sofferenze. O meglio, sull'Amore degli uomini per le donne da un punto di vista maschile, quello appunto dei due autori. In una scenografia fiabesca, i due bravi Paolo Bessegato e Pietro Bontempo interpretano rispettivamente due uomini travolti dalla passione amorosa per una donna che non si vede mai, ma che assume diverse declinazioni quali quella di una luna, di una donna uccisa o di una ragazza che precipita da un grattacielo. È, già, un'operazione difficile portare sul palcoscenico un materiale letterario che non si adatta direttamente al teatro. In più, come in questo caso, la scrittura dei racconti di Calvino e Buzzati è a volte criptica e non sempre di immediata lettura. Lorenzo Loris affronta questi problemi servendosi della poesia di cui sono intrisi profondamente i racconti. Poesia che si riflette in una regia dal taglio surrealistico secondo un'atmosfera sospesa tra quello che succede e quello che può succedere. Il pubblico è avvolto da questo mood irrazionale. Il buio sulla scena lascia spazio alle improvvise entrate degli attori, incipit e segnale di un nuovo racconto che vedremo. L'interpretazione degli attori è fortemente basata sui cambi di tonalità della voce. Ma Bessegato e Bontempo si distinguono anche per la recitazione che caratterizza la psicologia dei personaggi: il primo ci restituisce una recitazione composta, ordinata, precisa come un orologio svizzero; il secondo, invece ci consegna una recitazione contraddistinta da un'energia strabordante e inesauribile. Sono due forme che affrontano la disperazione di un amore non corrisposto e che ci consegnano il messaggio dei due grandi autori sulle difficoltà dell'incontro amoroso fra un uomo e una donna.

Andrea Pietrantoni

Ultima modifica il Giovedì, 31 Maggio 2018 10:04

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.