sabato, 08 agosto, 2020
Sei qui: Home / Attualità / Comunicati Stampa / Risonanze a MANTOVA nel segno del femminile che genera - Venerdì, sabato e domenica reading di Ermanna Montanari, Sonia Bergamasco e Federica Fracassi in piazza Sordello. -di Nicola Arrigoni

Risonanze a MANTOVA nel segno del femminile che genera - Venerdì, sabato e domenica reading di Ermanna Montanari, Sonia Bergamasco e Federica Fracassi in piazza Sordello. -di Nicola Arrigoni

S’intitola: Risonanze, rito collettivo dell’attesa ed è il modo con cui Mantova, la città dei Gonzaga, ma anche la città in cui Monteverdi realizzò il suo Orfeo intende convocare fra musica e parola i cittadini sotto il segno del teatro. E se è vero che il teatro è il luogo dove si assiste a qualcosa e si vede e si è guardati, e se è vero che molti teatri municipali si chiamano ancora Sociale a significare che il teatro è cuore simbolico della comunità, è bello constatare che la città dei Gonzaga scelga la piazza, scelga il cuore della città e tre donne per raccontare di nuovi racconti possibili, di un canto dell’arte che si affida alla poesia e al corpo dell’attore come veicoli di rinascita nel dopo pandemia. Per chi volesse rispondere alla convocazione teatrale e musicale l’appuntamento è per venerdì, sabato e domenica alle 21,30 a partecipazione libera in piazza Sordello con tre signore del teatro italiano: Ermanna Montanari, Sonia Bergamasco e Federica Fracassi, accompagnate da altrettanti musicisti. 

Ermanna Montanari leggerà Dante, accompagnata dal trombettista Simone Marzocchi; Sonia Bergamasco proporrà brani di Emily Dickinson, interagendo con il clarinettista Aljaž Beguš; Federica Fracassi ha optato per l’Ariosto e ha invitato ad accompagnarla il violinista Filippo Lama. A Mantova lo scarto simbolico della voglia di tornare a frequentare l'emozione della performance dal vivo è possibile grazie al circolo cinematografico Il cinema del carbone che ha ideato e realizzato il progetto Risonanze in collaborazione con Oficina Ocm e grazie all’adesione di numerosi soggetti del territorio, privati e fondazioni che sollecitati hanno risposto con generosità: Fondazione Banca Agricola Mantovana, Fondazione Comunità Mantovana Onlus, Fondazione Marcegaglia, Rampi srl, ConcreteLab, Palazzo Castiglioni Luxury Suites. Risonanze ha il patrocinio del Comune di Mantova e rientra nel cartellone Mantova estate.
Aspetti questi non secondari e che dicono della volontà di frequentare parole e musiche nella città dei Gonzaga come racconto di una ripartenza possibile. «Risonanze è rito collettivo di comunità, gesto simbolico che rompe l’isolamento degli ultimi mesi, mostrando come il teatro, la letteratura e la musica siano vivi e possano accompagnarci verso momenti migliori – spiega Alberto Rigamonti, ideatore del progetto -. Dall’alto del balcone di Palazzo Castiglioni, rivolte verso una grande piazza in cui le persone possono disporsi in sicurezza, portandosi una sedia da casa o un cuscino, un’attrice evoca incanti e li condivide grazie alle sue letture e alla musica che le accompagna; voce e suono si diffondono per tutto il centro storico, in filodiffusione, e anche oltre, andando a costituire una vera e propria comunità sonora».
Non è un caso allora che – come accadde qualche anno fa a Santarcangelo con le convocazioni poetiche di Mariangela Gualtieri – le attrici e i loro musicisti si esibiranno dal balcone di palazzo Castiglioni in piazza Sordello convocando i cittadini che vorranno partecipare alla vertigine della poesia e all’impalpabile sublime della musica in un connubio di recitarcantando e presenza fisica dell’attore che è eredità remota ma consapevole del genio del divin Claudio. E allora venerdì alle 21,30 la voce potente di Ermanna Montanari darà suono e carne alla poesia di dante, Vergine madre, figlia del tuo figlio, accompagnata dal trombettista Simone Marzocchi, sabato sera Sonia Bergamasco sarà interprete del recital La lontananza è matrice di dolcezza con il sostegno del clarinettista Aljaž Beguš. La chiusura domenica sarà affidata alla rossa Federica Fracassi con le sue Variazioni furiose dall’Orlando ariostesco, un omaggio a Mantova e alla sua tradizione rinascimentale, recital accompagnato dal violinista Filippo Lama. «Risonanze accoglie e propaga una voce che finalmente si libera, che porta conforto e bellezza a chi ha sofferto e sta soffrendo per l’epidemia o per le sue conseguenze, che veicola un messaggio di speranza – conclude Alberto Rigamonti -. Risonanze è un segnale di ripresa che viene dal teatro e dalla musica, le realtà più di altre messe più in difficoltà dall’assenza obbligata di pubblico e dalla chiusura dei luoghi di spettacolo. Perché la distanza fisica tra le persone non diventi distanziamento sociale, perché il farsi comunità possa servire a cum patire per sopportare meglio e resistere, servono gesti e riti collettivi, dove la bellezza possa farsi salvifica. E allora, se Sherazade racconta per 1000 notti le sue storie per raggiungere la salvezza, ecco che con Risonanze 3 donne, 3 attrici, 3 artiste, in 3 sere d’estate, diffondono bellezza, piccolo viatico per una rinascita. Con l’auspicio che Mantova, capitale del Rinascimento e città dei festival, con questo gesto di comunità possa rappresentare ancora una volta una ‘scintilla’ che faccia divampare fuochi anche altrove».

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e con inizio alle 21,30.

Ultima modifica il Giovedì, 02 Luglio 2020 13:00

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.