martedì, 09 agosto, 2022
Sei qui: Home / Attualità / DAL MONDO / Autori / S I P A R I O : Virginia Consoli

S I P A R I O : Virginia Consoli


Virginia Consoli
Virginia
Consoli


Cyclopedia Autori : Virginia Consoli


Virginia Consoli

Virginia Consoli è nata a Sanremo e risiede a Bordighera. Dopo gli studi classici si laurea brillantemente nel 1995 presso l'Ateneo Genovese con una tesi dedicata a Eugène Ionesco. Subito dopo, dividendosi fra Genova e il Ponente ligure, comincia a frequentare stages d'interesse teatrale: un Seminario di Drammaturgia tenuto da Dario G. Martini (Genova, 1996), un Seminario di Tecniche della Narrazione organizzato a Bordighera dalla Scuola Holden di Torino (1996) e Corsi di Tecniche Teatrali presso il Teatro della Tosse di Genova (1998), sotto la guida di Carla Peirolero ed Enrico Campanati.
Il suo primo sketch teatrale, Due Madri, compare in calce al testo di Dario G. Martini Le Parole di Amleto (Savona, Editrice Liguria, 1996). Nel 1997 inizia una proficua collaborazione con la Casa Editrice Ibiskos di Empoli, per cui viene pubblicato un estratto della sua tesi (autunno 1997) dal titolo Ionesco: tra drammaturgia e critica (questa tesi ha riscosso i seguenti premi: Lido di Roma, 1999; 1° Premio Città di Sissa-Padus Amoenus, 2000; 4° Premio La Fonte di Caserta; 3° Premio Il Golfo di La Spezia, 2002) ; in seguito, sempre per la Ibiskos pubblica la Silloge di poesia Pensieri e Sentimenti (1998; questa plaquette è stata anche presentata al Salone del Libro di Torino nel 1999 e a Bordighera, nel settembre 1999, con l'intervento del Prof. Roberto Trovato, docente di Drammaturgia all'Università di Genova ha ricevuto il 3° Premio Città di Striano-Spazio Donna 2000; segnalazioni ai Premi Città di Fucecchio, 2000; Le Stelle, di Cengio, 2000; Il Faro d'Argento, Riposto 2000). Partecipa alle seguenti Antologie (per la Ibiskos): Pensieri d'autore 2 (1998); Versi e racconti felini (1999); Ricorderai di avermi tanto atteso (1999); La ribellione sta nel guardare una rosa (1999); Pensieri d'autore 3 (1999); Pensieri d'autore 5 (2000); con le introduzioni di critici illustri quali Romano Battaglia, Giulio Panzini, Bruno Gambarotta. Come poetessa e narratrice ha ottenuto diversi riconoscimenti (Premi Il Golfo di La Spezia, edizioni 1998, 1999 e 2000; Il Molinello, di Rapolano Terme, edizioni 1999, 2000, 2001). Nel marzo 1999 ha conseguito un importante traguardo: la Targa d'argento dell'Assesorato alle Politiche Giovanili dei Comuni di Empoli e Napoli gemellati per il Premio intitolato a Domenico Rea: è vincitrice della sezione Segnali di Fumo-Under 30, per il racconto breve Cuore cucinato, con relativa pubblicazione e lettura scenica. Partecipa in seguito alle successive edizioni del suddetto Premio con altrettante segnalazioni. Con la poesia Tango ottiene il 4° Premio al Concorso Metti un sogno nel carrello, 2° Edizione, a cura della Provincia di Genova e il Primo Premio al Concorso di Poesia Ada Negri (Lodi, maggio 2001); la lirica Una moglie vince il 4° Premio (ex aequo) al Concorso Città di Pinerolo.
Ma è proprio nella scrittura drammatica che la Consoli si sente più a suo agio. Vi si dedica con regolarità fin dal 1996 e, per i tipi della Ibiskos, pubblica (maggio 2000) due sue fortunate pièces: Missione incompiuta (già insignita di una segnalazione al Premio Via di Ripetta di Roma nel 1998) e Cuore Cucinato (tratto dall'omonimo racconto). Nel 1999 comincia la sua collaborazione con la Compagnia Amatoriale di Sanremo Il Sottoscala, diretta da Giuliana Cristel, con cui tiene a battesimo le commedie Cuore Cucinato (1999, 2000, e 2001), Missione incompiuta (Bordighera, 2000), Aspettando un Pinot (Bordighera, 2000), Carceri (Sanremo e Bordighera, 1999 e 2000), e Viva l'Europa! (Bordighera, 1999, Sanremo, 1999 e 2000), più il monologo Cas-Sandrina (Bordighera, 2000), presente sul sito www.manifatturae.it. Il volume che comprende Missione incompiuta e Cuore Cucinato ha ottenuto una segnalazione alla Sezione Edita di Teatro per il Premio Città di Avellino (giugno 2001), ed è stato recensito da illustri critici: Luigi Pumpo, Mario Ruotolo, Vincenzo Nigro ecc.
Altri titoli della Consoli sono: Conversazione sacro-profana in un ambiente insolito; Isola felice; Rome (a) o & Giuliett(o)a; Olivia, verde d'invidia; Scarto di generazioni… (o generazioni di scarto?); Alla Bomboniera; Oddio… e se (non) ci vede qualcuno?; Il Girotondo di Sorella Morte. Il suo testo teatrale Aspettando un Pinot è stato pubblicato sul numero 619/620 della rivista Sipario, con l'introduzione del Prof. Eugenio Buonaccorsi, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo all'Università di Genova e Presidente del D.A.M.S. di Imperia. Nel marzo 2001 organizza, col patrocinio dell'Assessorato alla Cultura di Bordighera, una rassegna di incontri dedicati alla Letteratura Femminile Contemporanea, dirigendo la Compagnia del Sottoscala in brani di Franca Rame, Franca Valeri e Anna Marchesini. Nel maggio 2001 vanno in scena a Modena, al Teatro STED, due suoi monologhi teatrali: Ma… però e Io s…confesso, nello spettacolo collettivo Le confessioni (regia di Davide Bulgarelli e Tony Contartese): la medesima compagnia ha inserito il suo monologo Tempus fugit nel nuovo spettacolo della stagione, La mia clessidra giace orizzontale (giugno 2002). Nel settembre 2001 ha conseguito il 2° Premio per la Sezione Teatrale della XVII° Edizione del Premio Picena di Ascoli Piceno, per il testo Conversazione sacro-profana in ambiente insolito, a cura della Compagnia Progetto Teatro di Ascoli Piceno, diretta da Tonino Simonetti. Nel novembre 2001 riceve una segnalazione alla XIX° Edizione del Premio Firenze-Mario Conti, a cura del Comune di Firenze, per il testo teatrale Isola felice.
Nell'inverno 2002 (gennaio-febbraio) riprende la collaborazione con la Compagnia di Sottoscala e il Comune di Bordighera per la rassegna Uno sguardo dall'Est, da lei organizzata. Per il secondo incontro (9 febbraio 2002) allestisce uno spettacolo di prosa e musica con l'intervento del gruppo "Les Cuivres" di Vallebona, diretto dal M° Fabio Checchi. L'ultima serata (23 febbraio 2002), dal titolo La Mitteleuropea dell'Ebraismo, diretta e interpretata dalla stessa Consoli, ha visto l'applauditissimo intervento del Duo Malastrana di Spoleto (M. Chiavoni e L. Biondini), che si è occupato dei brani di musica klezmer. La rassegna ha avuto un ottimo successo di pubblico e di critica.
Attualmente, l'autrice sta partecipando al Laboratorio Teatrale di Drammaturgia che l'attore Franco Carli tiene presso il D.A.M.S. di Imperia, da cui sta nascendo un progetto per un musical tratto da Il Visconte dimezzato di Italo Calvino. Sta preparando nuove regie e collaborazioni con le Compagnie I Cattivi di cuore di Imperia e Antigone di Savona. I suoi testi sono catalogati nell'Archivio del Teatro delle Donne di Firenze e presso il Centro di Drammaturgia Contemporanea Outis di Milano.

Letto 7498 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Giugno 2011 19:21
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.