martedì, 11 maggio, 2021
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / ATLANTIDE 20.2.1. UN CONTENITORE PER ARTISTI STIMOLANTE E PROGETTUALE. -di Francesco Bettin

ATLANTIDE 20.2.1. UN CONTENITORE PER ARTISTI STIMOLANTE E PROGETTUALE. -di Francesco Bettin

In un momento storico come quello che stiamo vivendo, che ha colpito tutto il settore teatrale con pesantissime conseguenze ancora in corso, ecco un progetto molto interessante che punta su coesione e progettualità, un “contenitore” di artisti, ideato e in qualche modo capitanato dall’attrice Elena Arvigo che ne cura il coordinamento artistico. “Atlantide 2.0.2.1.” , questo il nome, è una comunità artistica formata attualmente da una trentina d’attori, con un manifesto di regole e intenti che nasce soprattutto da un vuoto presente nel settore che dura da più di un anno. Come la stessa ideatrice Arvigo tiene a precisare non si tratta soltanto della chiusura dei teatri ma si va ben oltre, al disfacimento culturale già presente da anni dal quale il teatro sicuramente è stato risucchiato. Ci si augura anche che non sia una reazione che duri solo per un momento emergenziale ma possa rimanere e crescere nel tempo, e connotarsi sempre più nel contesto specifico. “Vogliamo far fronte alla mancanza del tessuto di relazioni – ci dice Elena Arvigo - un processo che era già in atto, purtroppo”. Il progetto Atlantide prevede dunque una rete di artisti basata su progetti collaborativi, tre incontri alla settimana online, in libertà individuale, senza obblighi. Una sorta di partecipazione ad azioni creative e stimolanti. Il tutto è iniziato con un debutto sui canali social del gruppo il 22 febbraio scorso con una presentazione ufficiale, che è partita da un interrogativo di fondo che sta alla base del progetto: Dov’è il teatro oggi? L’iniziativa è piena di entusiasmo e di provenienze formative diverse, adattissime dunque a far rete fra loro proprio in un’ottica condivisiva e di partecipazione attiva. Un continente indipendente, Atlantide, in balìa come tutti di una tempesta ma ben ancorato e pronto, prontissimo a far fronte a essa. Un processo inedito quello del gruppo, che intende il teatro come luogo di incontro fra persone e luogo in cui è possibile “trasformarsi” attraverso la conoscenza dell’altro, e dei progetti che ognuno di loro elabora (sono già iniziati, si possono vedere sulla loro pagina Facebook, in attesa della presenza) da solo o con il coinvolgimento dei colleghi. Recupero della vitalità, quindi, e dimostrazione del processo creativo. Sono previste sessioni di studio, reportage di prove, restituzioni in forma di video o podcast, radiodrammi, docuserie: nulla è escluso per costruire nuove ipotesi di drammaturgia, ri-scrittura e di rappresentazione. Ecco il senso comunitario, di confronto, sinergia, di vicinanza anche se da luoghi più o meno lontani. E Elena Arvigo precisa anche: “Le occasioni di salvezza possono avvenire attraverso l’unica via possibile, ovvero nella relazione, nel confronto con gli altri , tenere un dialogo non “stregato “ dalla paura di sparire. L’unica possibilità è solo insieme agli altri . Atlantide vorrebbe abbozzare una filosofia del risveglio e vorrebbe farlo proponendo agli artisti la possibilità di studiare insieme per comprendere come ci ha trasformato questo tempo e come poter tornare in scena. La preoccupazione per il pubblico è stata fin da subito la prima urgenza. Creare offerte, Intrattenere, confortare. La necessità è quella di uscire dalla dinamica dell’ esibizione , fare un passo indietro e ri-crearsi.” Una nuova geografia teatrale con diverse idee, pronte man mano per essere restituite al pubblico con varie modalità. Gli artisti aderenti con la loro voglia di stare assieme e di condividere, sono Elena Arvigo, Elvira Scorza, Elena Gigliotti, Caterina Gramaglia, Fabrizio Martorelli, Francesco Bolo Rossini, Alessandro Averone, Monica Nappo, Cristina Perico, Valentina Banci, Mimosa Campironi, Geremia Longobardo, Emanuela Rolla, Orlando Cinque, Simone Faloppa, Matteo Alfonso, Monica Santoro, Giovanni Arezzo, Roberta Lidia De Stefano, Consorzio Balsamico, Silvia Salvatori, Selene Gandini, Marzia Ercolani, Laura Garofoli, Clara Galante, Vittorio Maniglio, Sonia Barbadoro. Al progetto così descritto si affianca il piccolo continente di “Atlantide Lab”, un laboratorio di giovani studenti di recitazione che si affacciano come uditori, ma anche come parte attiva dei vari progetti che hanno deciso di coinvolgerli e ospitarli. In contemporanea, la sceneggiatrice e regista Cristina Perico sta realizzando un documentario che fotografa in divenire, la realtà, l’universo di Atlantide nella sua essenza e totalità. Una testimonianza concreta di dove siano il teatro e gli attori in questo momento. Proposte innovative, insolite, dai classici riletti in chiave moderna a nuove forme di drammaturgie, racconti, musica e molto altro ancora, tutto visibile sui canali di “Atlantide 2.0.2.1.” ,con la finalità di aprirsi a un pubblico più vasto possibile e, perché no, conquistarne nuove fasce. Come detto, una proposta fatta di più proposte per diverse riflessioni e un riavvicinamento all’arte con l’obiettivo di creare una rete di sostegno che possa portare all’atterraggio di alcuni lavori in presenza e sulla piattaforma “niceplatform”, a pagamento, il cui ricavo sarà per sostenere Atlantide e i suoi abitanti. Per contatti e per scoprire “Atlantide” inviare mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook : https://www.facebook.com/atlantideonair/
Instagram: https://instagram.com/atlantideonair_2021?igshid=zrkfijdz8zfi
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCYSXvj86fFoUtmpn7ZfOpXw

Ultima modifica il Martedì, 20 Aprile 2021 11:55

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.