giovedì, 02 febbraio, 2023
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / SPAZIO TEATRO NO’HMA - PREMIO INTERNAZIONALE “IL TEATRO NUDO DI TERESA POMODORO”. Incontro con la Direttrice Livia Pomodoro.

SPAZIO TEATRO NO’HMA - PREMIO INTERNAZIONALE “IL TEATRO NUDO DI TERESA POMODORO”. Incontro con la Direttrice Livia Pomodoro.

Livia Pomodoro Livia Pomodoro

SPAZIO TEATRO NO’HMA
PREMIO INTERNAZIONALE “IL TEATRO NUDO DI TERESA POMODORO”
Incontro con la Direttrice Livia Pomodoro.

Lo spazio NO’HMA, situato in via Orcagna, ricavato all’interno dell’ex palazzina degli anni Quaranta utilizzata dalla città di Milano per le acque potabili, è un vero piccolo scrigno. Un “unicum" nel panorama teatrale italiano. Racchiude in sé progetti, ricordi, passioni, volontà e una visione futura ben precisa e radicata nelle parole “Insieme possiamo”, che quest’anno fanno da Manifesto alla stagione teatrale e al Premio Internazionale “Il teatro nudo di Teresa Pomodoro”:
La fondatrice di questo spazio è stata l’artista, attrice e drammaturga Teresa Pomodoro, che dai primi anni Sessanta fino al 2008 - anno della sua morte - si è impegnata socialmente, battendosi per un teatro ove la ragione, coniugata col sentimento, veicolasse valori etici e sociali, nel solco di quell’innovativa intuizione che, nel dopoguerra, aveva guidato Giorgio Strehler e Paolo Grassi nella fondazione del Piccolo Teatro della Città di Milano. Per Teresa il teatro non si identificava solo con uno spazio fisico ma con la vita stessa e l’attività che ha svolto si è estesa a incontri e laboratori nell’Istituto Carcerario di Opera-Milano, verso un Teatro Sociale nei luoghi difficili, della fragilità come la Casa della Carità A. Abriani di Milano. Un’operazione di disseminazione culturale a Milano, in Italia e nel mondo.
Teresa aveva una sorella gemella, Livia Pomodoro che, pur avendo intrapreso con risultati prestigiosi la carriera del magistrato, aveva condiviso con lei il progetto vitale di un teatro connettore di arte e cultura. Livia ha voluto preservare ciò che era stato creato dalla sorella, e dare continuità di vita alla sua eredità artistica e culturale, assumendone la direzione.

image00001
Livia Pomodoro

Livia ci accoglie sorridente, carica di una invidiabile vitalità ed energia con la quale crea e dirige ogni stagione. È un fiume in piena e subito ci tiene a presentare con una velata emozione il “manifesto” che guiderà la nuova stagione:
“Vogliamo dedicare questa stagione e tutte le iniziative che la contornano nell’ora più buia che stiamo vivendo, alla speranza: questo è il nostro recinto nel quale nessuna guerra potrà mai esistere. Questa stagione e il suo catalogo stampato, vogliono essere un viatico per il cammino che intraprenderemo tutti insieme nel mondo, lungo le sue strade coltiveremo, come semi nella nuda terra, l’amore per la natura, per la bellezza e per ogni manifestazione che dà forza e calore alla vita, che scorrerà leggera intorno a noi. Che scocchi finalmente l’ora della comprensione reciproca e della tenerezza. Il nostro futuro fiorirà dai germogli della fratellanza e della condivisione: una ritrovata luce ci condurrà verso un luogo di speranza.”
Se il Bardo affermava che tutto il mondo è un palcoscenico, la Presidente Livia con il Premio Internazionale “Il Teatro Nudo di Teresa Pomodoro” giunto alla 14° edizione, crea invece un palco grande quanto il mondo.
“Questo Premio - prosegue - è il nostro fiore all’occhiello che attira e accoglie a Milano compagnie e artisti di tutto il mondo, una rassegna che è sostenuta dall’assoluta condizione che la cultura non abbia nulla a che fare con il possesso o con la nazionalità: la cultura, qualsiasi sia il suo luogo di provenienza, è un patrimonio dell’intera umanità. Il Premio porta avanti con rispetto e convinzione l’idea di mia sorella Teresa di un teatro aperto alla contaminazione tra le diverse discipline artistiche, a tematiche poco rappresentate e alle realtà teatrali più lontane. Con la 14° edizione anche i numeri parlano chiaro, 52 Paesi partecipanti, 143 spettacoli per un totale di 71.000 spettatori, grazie anche allo streaming con “Onlife” gli spettacoli sono sparsi per tutto il pianeta.
“Tutti insieme possiamo” - prosegue Livia - è una esortazione e insieme una consapevolezza che si trasforma in slancio di vitalità, che da forza. Noi come NO’HMA abbiamo fiducia nell’arte come potente strumento per immaginare nuovi scenari di società, un nuovo modo di stare assieme in una maniera che sia virtuosa e rispettosa di ciascuno, per cercare di tracciare un percorso diverso, una via che conduca alla bellezza attraverso la partecipazione e la collaborazione di tutti. E posso dirlo con orgoglio che nella giuria del Premio ci sono artisti sensibili, creatori d’eccezione che appoggiano questa nostra visione da Lev Dodin, Tadashi Suzuki, Fadhel Jaïbi, Oskar Koršunovas, Lim Soon Heng, Stathis Livathinos, Muriel Mayette-Holtz, Enzo Moscato, Lluis Pasqual, Peter Stein e Gàbor Tompa. Una Giuria di livello mondiale alla quale noi contrapponiamo anche il supporto del pubblico con Passaporto per la Cultura attraverso il quale possono esprimere il proprio voto ad ogni rappresentazione. Siamo pronti ora per issare le immaginarie vele ad una magnifica nave che trasporterà la ricchezza nella diversità tra prosa, danza e performance, tra tradizione e sperimentazione per una nuovo anno di scoperte, riflessioni e nuovi stimoli”.
“Un teatro che è anche un dono alla città - conclude - perché donare arte e bellezza è una caratteristica insita nella natura stessa della nostra missione. Perché da sempre diamo a tutti la possibilità di prendere parte gratuitamente a uno spettacolo dal vivo, non esiste biglietto d’ingresso e mai esisterà. Siamo un teatro aperto a tutti, che non vuole esclusi”.
Lo Spazio NO’HMA ha un pubblico partecipe, vivace, che sostiene il progetto con calore e fedeltà. Un pubblico che aumenta di giorno in giorno, che avvicina anche i giovani e gli stranieri presenti sul territorio. Gli spettacoli sono tutti in lingua originale e con sottotitoli. Uno scrigno per la cultura aperto a tutti.

MSG

Ultima modifica il Venerdì, 16 Dicembre 2022 23:43

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.