mercoledì, 19 febbraio, 2020
Sei qui: Home / G / GEORG TRAKL E LA SORELLA GRETA - coreografia Luca Veggetti

GEORG TRAKL E LA SORELLA GRETA - coreografia Luca Veggetti

Georg Trakl e la sorella Greta Georg Trakl e la sorella Greta Coreografia Luca Veggetti

Rivelazione e declino
coreografia: Luca Veggetti
scene e costumi: Elena Puliti
regia: Beppe Menegatti, testi: Georg Trakl
musiche: Webern, Hindemith, Vlad, Togni, Maggi, Adorno, Mannino
con Roberto Herlitzka, Monica Benvenuti, Giacinta Nicotra, Cosimo Manicone
Anjella Kouznetsova, Daniela Lombardo, Sara Loro, Simona Onidi, Kristine Saso,
Riccardo Di Cosmo, Fabio Grossi, Paolo Mongelli, Gerardo Porcelluzzi, Alessandro Rende
ensemble musicale del Teatro dell’Opera diretto da Sergio La Stella
Roma, Teatro Nazionale, dal 27 aprile al 2 maggio 2007

Avvenire, 1 maggio 2007
Conquistano a Roma le coreografie sui versi e il dramma umano di Trakl

Se altri meriti non avesse, al Teatro dell'Opera di Roma si attribuirebbe quello non piccolo di mettere in cartellone momenti fondamentali della cultura europea, per farne danza e non solo. Come si verifica ora per l'operazione, dedicata a Georg Trakl e la sorella Grete: rivelazione e declino. Al Nazionale è stata messa in scena , e vi rimarrà fino al 2 maggio, una struttura che ha al suo centro Trakl, uno dei maggiori poeti di lingua tedesca del '900 e tutt'intorno le composizioni di musicisti che nei suoi versi hanno trovato ispirazione. Qui detti magistralmente live da una voce d'eccezione, Roberto Herlitzka. L'asse portante è la danza coreografata da Luca Veggetti sulla trama espressiva di quelle musiche ispirate da Trakl. Con questo poeta, nato a Salisburgo nel 1887, siamo in piena temperie espressionista. Eversione urlata, insomma, che il Nostro però tinge di angosciosa solitudine, dopo il dolore infertogli dal «macello» della Prima guerra mondiale, agonia d'Europa, che lo portò alla morte, praticamente suicida. La trasfigurazione poetica di tanta tragedia trovò nel secolo straordinaria risonanza in musicisti diversi fra loro, a riprova della sua universalità: in ordine di entrata nello spettacolo, Webern, Hindemith, Vlad, Togni, Maggi, Adorno, Mannino, che trovano interpreti accurati e sensibili nelle cantanti Monica Benvenuti e Giacinta Nicotra, e nel sapiente sostegno strumentale dell'Ensemble formato da professori dell'Orchestra dell'Opera diretti da Sergio La Stella. La parte più intima del poeta resta dispersa in poche citazioni epistolari; e la sua nostalgia in richiami pianistici a Schubert, Schumann e Schönberg affidati a Renata Russo.

Toni Colotta

Ultima modifica il Lunedì, 22 Luglio 2013 09:55
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.