mercoledì, 19 febbraio, 2020
Sei qui: Home / M / MY LAND - regia, coreografia e scenografia Bence Vàgi

MY LAND - regia, coreografia e scenografia Bence Vàgi

"My land", regia, coreografia e scenografia Bence Vàgi. Foto Tamàs Réthey Prikkel "My land", regia, coreografia e scenografia Bence Vàgi. Foto Tamàs Réthey Prikkel

Recirquel Company Budapest
Con Rodion Drahun, Roman Khafizov, Sergii Materinskyi, Yevheniia Obolonina,
Andrii Pysiura, Mykola Pysiura, Andrii Spatar

Regia, coreografia e scenografia Bence Vàgi
Consulenza circense Krisztian Kristòf
Musica Edina Mokus Szirtes, Gabor (Fiddler)Terjèk
Luci Josef Petò, Attila Lenzsér
Costumi Emese Kasza
Vicenza, teatro Comunale, 7, 8 e 9 febbraio 2020

www.Sipario.it, 7 febbraio 2020

Chi si aspettava vedendo il nome della compagnia luci e lustrini, colori, e attrazioni richiamanti il mondo circense nella sua più classica e italiana interpretazione si è “dovuto” in qualche modo arrendere, perché qui, di nobile arte circense (che è anche quella dei circhi italiani, ci mancherebbe) è dirompente e unica dal primo all’ultimo istante l’acrobazia, quella ferrea, straordinariamente efficace e spettacolare, dovuta ad anni di esercizi. E in “My Land” sette acrobati sette, in un’atmosfera abbastanza tenebrosa dove risalta il giallo di alcune luci, e un rettangolo ring con sabbia, o terra, compiono esercizi che come nelle intenzioni fondono circo, danza, teatro, ma soprattutto mostrano e garantiscono una robusta formazione che non dà nessun dubbio. I sette giovani danzatori, tra cui spicca anche una sola figura femminile, non solo certamente bella ma di una bravura da mozzare il fiato come i colleghi, sono tutti ucraini pur facendo parte della compagnia ungherese. Il regista e coreografo Vàgi li esalta con le sue lavorazioni, li pone al limite di una condizione umana atletica invidiabile e a dir poco straordinaria come già accennato. Tra specchi deformanti e fluttuanti, scale che sembrano fuscelli e costumi adamitici che richiamano la terra, come da titolo, i sette bravissimi danzatori si muovono con leggerezza e un esercizio fisico possente, che dimostra come un lavoro nel tempo possa dare risultati creando sul palco un rigore assoluto, dove vanno in scena quadri, pennellate di esistenza diverse tra loro ma con al centro sempre l’uomo e il suo senso per la vita. Ecco allora materializzarsi vita stessa e amore, antagonismo, unione e contrapposizione, morte e desolazione. Tutto sopra quella terra che è perno del vivere, nella quale danzare tribale, esprimere emozioni, sofferenza per l’amato, tristezza, e felicità. La compagnia di danza è eccellente, sia quando ci sia una disputa che quando si mostrino gli esercizi singoli inarrivabili per tecnica, poetica, risultato. Ogni numero mostrato, ogni quadro nella sua purezza basica, qui è un mostrare al pubblico l’altissima qualità che come da tradizione dell’Est europeo si conferma ed è impareggiabile, non ci piove. Sarà anche mestiere collaudato ma di fronte a tali spettacolari doti artistiche si può solo rimanere incantati. E bene ha fatto il teatro Comunale di Vicenza a sposare ancora uno spettacolo di Cirque-Danse e inserirlo nella stagione di spettacoli di danza, così da poter offrire un grande esempio qualitativo che incarna sentimenti e valori, di incredibile resa. Lo spettacolo mostra ancora duello, danza erotica sublime, canti alla fertilità, e l’oblio finale, passando per un momento di illusionismo conclusivo che un pubblico attento coglie e fa suo per sempre, con affetto.

Francesco Bettin

Ultima modifica il Mercoledì, 12 Febbraio 2020 21:31

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.