sabato, 12 giugno, 2021
Sei qui: Home / N / NUDA VITA - coreografia Caterina Sagna e Carlotta Sagna

NUDA VITA - coreografia Caterina Sagna e Carlotta Sagna

Nuda vita Nuda vita Coreografia Caterina Sagna e Carlotta Sagna

coreografia di Caterina Sagna e Carlotta Sagna, con Alessandro Bernardeschi, Tijen Lawton, Carlotta e Caterina Sagna
testo di Roberto Fratini Serafide e Carlotta Sagna, disegno luci di Philippe Gladieux
ideazione costumi di Alexanra Bertaud
ideazione musicale e sonora di Arnaud Sallé
direzione tecnica e luci di Frank Condat
produzione ompagnuia Caterina & Carlotta Sagna
debutto europeo, 1 e 2 ottobre alla Biennale la Danse de Lyon
debutto italiano 7 novembre, teatro della Cavallerizza, a Reggio Emilia

www.Sipario.it, 22 dicembre 2010

Caterina e Carlotta Sagna non concedono nulla allo spettatore e anzi con assoluto rigore lo tengono a debita distanza, ci mostrano qualcosa di cui non conosciamo nulla, mostrano relazioni che hanno avuto sicuramente un inizio e che forse sono in corso o sono già finite. Si assiste a tutto ciò con disorientata voracità. Questo accade in Nuda vita non solo una coreografia, ma il tassello di un percorso che mette insieme teatro e danza, in un debito pregresso a Pina Bausch ma con la consapevolezza che tempi e modalità impongono una riflessione spesso urtante, spiazzante sulle potenzialità espressive della coreografia e del corpo così come sull’afasia a cui è costretto il dialogo affettivo fra intimi e amici. Tutto ciò accade o sembra accadere in Nuda Vita, la cui nudità sta nell’occhio voyeuristico dello spettatore che sbircia i dialoghi fra quattro personaggi, ruba brandelli di conversazione, gesti quotidiani che apparentemente non hanno peso specifico, che sono banali in quanto di tutti i giorni, ma divengono esemplari in quanto posti nell’exta-quotidiano, ovvero sulla scena. Si parla del più e del meno, di una pacca data sul culo, del doversi vestire come una monaca e dell’irrefrenabile voglia di spaccare la faccia a quello, anzi di accoltellarlo in un cesso e poi asciugare il sangue con la carta igienica. Parole, parole, parole, un fatto banale ma urtante e la risposta più che agita, raccontata in uno spazio che non conosce confini ed è gestito dal movimento dei danzatori in scena. Cosa accade in Nuda Vita? Non accade nulla se non il tentativo – solo parzialmente riuscito nella fluidità preannunciata e non percepita – di coniugare il vuoto dell’esistere e delle relazioni, di far vedere la banalità di un oggi che si nutre di solitudini, in cui le relazioni sono impossibili, in cui l’unica soluzione è quella dello stordimento: «E balleremo, e riderai, e balleremo balleremo balleremo nella luce strobo che pulsa come un cuore impazzito, e balleremo, balleremo», dice uno dei personaggi. Vita Nuda è questo, è la dimostrazione – pornografica perché scrive del corpo e dello spirito – di ciò che siamo, del grado zero dell’essere contemporaneo, del vuoto che ci attanaglia. Questo è il contenuto di Nuda Vita, questo l’intento dell’ultimo lavoro di Caterina e Carlotta Sagna, un lavoro spigoloso come spigolose sono le due coreografe e danzatrici. Nuda Vita forse necessita di maggiore fluidità, i ritmi comici – amaramente comici – sono ancora da affinare, l’ironia e il sarcasmo devono ancora trovare la giusta misura per dimostrare quanto la tristezza del nostro essere sia ridicola, o meglio quanto alla nostra disperazione s’addica di più il riso ebete e un po’ stordente che il peso delle lacrime.

Nicola Arrigoni

Ultima modifica il Lunedì, 22 Luglio 2013 09:26
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Articoli correlati (da tag)

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.