lunedì, 20 maggio, 2024
Sei qui: Home / P / PASSAGE / PAYSAGE - coreografia Camilla Monga

PASSAGE / PAYSAGE - coreografia Camilla Monga

"Passage / Paysage", coreografia Camilla Monga "Passage / Paysage", coreografia Camilla Monga

progetto Camilla Monga e Federica Furlani
coreografia Camilla Monga
danzatrici Camilla Monga e Chiara Montalbani
live music, viola & electronis Federica Furlani
effetti synth Emanuele Maniscalco
luci Francesco Bertolini
Compagnia Camilla Monga
Produzione VAN
Festival  Danza in Rete 2024
Vicenza, Ridotto del teatro Comunale, 17 aprile 2024  -  PRIMA NAZIONALE

www.Sipario.it, 23 aprile 2024

Cosa succede se ci si lascia andare alla visione di una ricerca che si perpetua, materializzandosi in nuove creatività giorno dopo giorno, progetto dopo progetto? Che ci si rinforza, e vale sia per l’artista che per lo spettatore. In questa delizia da prima nazionale, Passage/Paysage, presentata a Vicenza per il festival Danza in Rete la coreografa Camilla Monga (anche danzatrice in scena con Chiara Montalbani, con alla viola Federica Furlani) propone, appunto, deliziando, una coreografia innalzante e in trasformazione, in una sinergia di quiete e al tempo stesso con il supporto del pathos creato, di azione e controazione divisa in due spicchi scenici: dove sono i corpi flessuosi e ritmati dalla musica di Federica Furlani, altra perla e anello di congiunzione tra le due danzatrici, ad attraversare spazio e tempo, un’intersecazione tentata. Cosa che avverrà un po’ più in dettaglio nella seconda parte della performance, dove i corpi-anima si sono consolidati in un’azione di armonia e unisono e sono più leggeri, intriganti a loro modo. Il tutto è condito, e basato in un reciproco impegno e costante altra azione, dalla musica che Federica Furlani esegue con maestria, tanto  che lo spettacolo viaggia parallelo tra danza e note sonore. Che sono ossessive e magnificamente oscure all’inizio e ritmano il danzare di Monga e Montalbani , già, mi si passi il termine, alleate, quasi predisposte per un proseguo che sta loro a cuore, a quei corpi flessuosi. La coordinazione nel Passage è di indagine su se stesse, elaborazione, e in quel tentativo già citato di arrivare a essere, assieme, non divise. Di nero vestite, come la stessa musicista (forse, questo, un limite da elaborare meglio) le danzatrici assumono una forza crescente che si tramuta, scenicamente, sempre più in fascinazione. La danza come si sa è emozione, e qui si palesa bene grazie anche alla musica live, elemento che si combina bene e non sempre negli spettacoli in teatro ciò avviene. Il merito , come già detto, è della felice collaborazione una con l’altra del trio sul palco che non mira a una sterile proposizione ma ci mette molto cuore e testa, e anche questo non avviene certo sempre. Una funzione accompagnatoria, anch’essa indovinata la dà anche l’uso delle luci da parte di Francesco Bertolini, che mischia i vari momenti, li interpreta, accompagna a sua volta non solo la coreografia ma le stesse danzatrici una per una. Valore aggiunto alla danza, come appunto la musica suonata dal vivo dalla Furlani, elementi fondamentali di ricerca plurima. Un light design che riassume tutta la sua potenza tecnica, emozionale, quando la scena diventa assolata e piena d’energia e calore, va e torna si estrania e abbraccia. Quel danzare di spalle di Camilla Monga e Chiara Montalbani diventa momento vitale di cambiamento, una nuova direzione, un Paysage, appunto, fino al rosso d’illuminazione rovesciante e terminante. Se Passage non è incontro ciò avviene nel Paysage, rimembrando riti tribali. Certo la danza contemporanea si porta appresso a volte delle domande, ma le risposte sono insite in quell’emozione che dovrebbe, deve in qualche modo arrivare. Altrimenti sono tentativi meno riusciti. Ma non è certo questo il caso.

Francesco Bettin

Ultima modifica il Sabato, 27 Aprile 2024 11:46

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.