martedì, 07 aprile, 2020
Sei qui: Home / Cinema / Kurosawa Akira. Rashomon di Marco Dalla Gassa

Kurosawa Akira. Rashomon di Marco Dalla Gassa

Kurosawa Akira. Rashomon di Marco Dalla GassaMarco Dalla Gassa
KUROSAWA AKIRA. RASHOMON
Lindau, Torino, Euro 19.00, pp. 245

Per Rashomon di Kurosawa Akira, Leone d'oro a Venezia 1951, rievocazione in costume IX-XII secolo, enigmatico "giallo" (chi in un bosco ha ucciso un samurai e ha fatto scomparire il pugnale del delitto?), con uno sviluppo "pirandelliano" alla ricerca della verità attraverso imperscrutabili rovelli di situazioni di coscienza, Marco Dalla Gassa, prendendo distanza da ricostruzioni ermeneutiche imprecise o parziali, sempre con una mitizzante aura autoriale, approfondisce "una storicizzazione più matura del film".
Per questo, con straordinaria minuzia analitica concentra la seconda parte del saggio sulla meandrica scepsi di un immaginario di duttile ricchezza e ambiguità, "soggettività blande, dentro le quali si possono rispecchiare diversi soggetti" e di contro, anche "presunte oggettività" con "esche tali da escludere una sola giusta e obiettiva decodifica". Ma, in premessa, ne chiarisce i presupposti. Anzitutto, su Kurosawa, in quel tempo regista d'eclettico mestiere, apprezzato per il piglio "rapido, economico e redditizio". Poi, sul testo letterario, nell'intreccio e nei caratteri amalgama di due racconti di Akutagawa Ryunosuke che a sua volta, pur con qualche nuovo innesto, aveva adattato due aneddoti di un'antologia buddista del XII secolo.
A rimbecco di chi lo incensa "film d'autore", fa di Rashomon "raffinata operazione di rilettura del jjdageki", genere nipponico ambientato in epoca lontana e società dei samurai, sia pur con "sottotesti politici" relativi al dopoguerra, con una strategia non tanto antiamericana ma che da posizione periferica "guarda all'arte di governare la Polis", e con nuove suggestioni visive e narrative e demitizzazione di climax, che finiscono per proporsi come spunti di futuribili riletture per "radicarsi in una cultura".

Alberto Pesce

Ultima modifica il Sabato, 16 Marzo 2013 14:55
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.