sabato, 04 aprile, 2020
Sei qui: Home / Cinema / Ultimi avventurieri (Gli). Il film storico nel cinema italiano di Gianfranco Casadio

Ultimi avventurieri (Gli). Il film storico nel cinema italiano di Gianfranco Casadio

Gli ultimi avventurieri. Il film storico nel cinema italiano Gianfranco Casadio
ULTIMI AVVENTURIERI (GLI). IL FILM STORICO NEL CINEMA ITALIANO (1931-2001)
Longo Editore, Ravenna, Euro 25.00, pp. 374

Settant'anni di film "storici" del nostro cinema, dal Medio Evo al Risorgimento, spesso pseudo-storici perché solo avventurosi, Gianfranco Casadio ne inquadra repertorio, 386 schede con credit, cast, trama e giudizio critico, su nove categorie, per ciascuna con vari sottoparagrafi anche in rapporto a stilemi d'epoca o poetiche d'autore.

Comincia da "Le dame, i cavalieri, l'arme e gli amori" tra signorotti tipo i Borgia o i Medici e varietà di intrighi, due volte 1934 e 1954 II Cardinale Lambertini, e 1949 e 1974 Cagliostro!. E approda ad "Amori e avventure tra romanzo, parodia, erotismo", ventagliando tra film salgariani, pirateschi, decamerotici, canterburiani, e "sollazzevoli" di giochi proibiti e notti peccaminose, tra cui ben tre di Pasquale Festa Campanile (La cintura di castità, La Calandria, Jus primae noctis).

In mezzo, Casadio si focalizza su "eroi di mille avventure" chissà perché da Il fornaretto di Venezia a Il leone di San Marco quasi tutti d'ambientazione veneziana. Poi, su donne più o meno madonne "vittime e eroine", tre Beatrice Cenci, ben quattro La monaca di Monza. Su intrighi tra "il diavolo e l'acqua santa" scriminando a parte film di "grandi firme" (Camerini, Lattuada, Monicelli, Comencini, Scola, Pasolini, Fellini). Su "avventure orientali" di crociati e saraceni, tra cui anche La Gerusalemme liberata di Carlo L. Bragaglia. Su storie d'altrove tra Nibelunghi, Mongoli, Tartari, Vichinghi. Su pirati e corsari e loro arrembaggi e duelli, con cui si sbrigliava Domenico Paolella (I pirati della costa, Il terrore dei mari, Il giustiziere dei mari, Le prigioniere dell'isola del Diavolo, Il segreto dello Sparviero Nero). Su dislocazioni in costume più o meno fantasiosamente ristrette in un Ottocento di stampo napoleonico, anche se pre o post.

Alberto Pesce

Ultima modifica il Sabato, 16 Marzo 2013 12:25
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.