venerdì, 03 aprile, 2020
Sei qui: Home / Cinema / Neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra di Stefania Parigi

Neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra di Stefania Parigi

Neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra di Stefania ParigiStefania Parigi
NEOREALISMO. IL NUOVO CINEMA DEL DOPOGUERRA
Marsilio, Venezia, Euro 25.00, pp. 365
(CINEMA - Alberto Pesce)

Quando, con la liberazione di Roma e nella primavera successiva il crollo del fascismo, sulla libertà e indipendenza conquistate a prezzo di duri sacrifici, persecuzioni, massacri, la realtà sociale e politica impone un vero e proprio processo rivoluzionario delle coscienze e delle idee, è il cinema che riesce a valutare per primo la situazione con animo ingenuo e partecipe, con uno sguardo al nuovo panorama ricco di prospettive storiche nuove e un altro, più indietro, allo strascico di angosce e dolori. E' questo il clima in cui esplode il neorealismo, atto di speranza prima che orientamento estetico, gran voglia di cogliere la realtà senza farsi fuorviare da precedenti regole e convenzioni.
Ce ne offre una "summa" Stefania Parigi con un articolato saggio che sonda in profondità, ne chiarisce "genealogia" sin dalle suggestioni che di lontano vengono da altri campi artistici, e ne profila gestazione lungo testi teorici e presagi filmici, prima di aprire sul "catalogo" di un neorealismo che tende a "curvare il cinema verso l'orizzonte del vissuto, innalzare la vita quotidiana al rango dello spettacolo".
Su questa ampia prospettiva, individuando pur "sotto il segno dell'ibridazione" plurime connessioni, e pur nella loro divaricazione poetiche di un "realismo percepito come luogo dell'identità nazionale", la Parigi analizza aspetti panoramici da viaggi altrove a "metafore astrali", caleidoscopio di temi dalla Resistenza alla cine-intermedialità e di figure umane d'infanzia, reduci, donne e strumentali di spostamento, varietà di forme rappresentative e narrative, e anche letture di risvolto lungo la radiografia di un dibattito teorico su un cinema neorealistico sulle cui spoglie, tra militanti di sinistra e cattolici, aveva finito per accentuarsi un processo di accaparramento ideologico.

Alberto Pesce

Ultima modifica il Sabato, 10 Maggio 2014 10:55

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.