martedì, 16 agosto, 2022
Sei qui: Home / Teatro / Cause perse di Antonio Vastarelli

Cause perse di Antonio Vastarelli

Cause Perse di Antonio VastarelliAntonio Vastarelli
CAUSE PERSE 
Isbn: 9791280301215
Brossura: fresata
€ 15.00
Data di uscita: novembre 2021
(TEATRO - Roberta D'Agostino)

Siamo tutte ‘cause perse’, ma quelle che capitano all’investigatore Jack Soriano sono davvero cause disperate. Antonio Vastarelli pennella la nostra società con tutte le tipologie umane in un testo teatrale dal titolo “Cause perse. Una maledetta primavera per Jack Soriano” edizioni Mea degno del miglior Campanile. Non necessariamente bisogna accostare autori a modelli di scrittura del passato ma l’umorismo di Campanile è un qualcosa che va oltre la bellezza e ritrovare un qualcosa in Vastarelli è una gioia per il lettore.
Il volume si sfoglia con agilità e attraversando il bestiario umano ti fermi più volte a pensare: “può mai essere?” Certo si sfiorano anche le corde dell’assurdo in certi momenti ma per buona parte della lettura l’ancoraggio alla realtà è forte come emerge da un paio di stralci del testo: “Posso esserle d’aiuto?” “Cerco un uomo”. “Se si accontenta, l’ha trovato. Ma se sta zitta favorisce l’atmosfera”. “Non ci siamo capiti” e ancora: “Mi deve aiutare signor Soriano, sono disperata, è successa una cosa…è terribile, non so come fare, la prego, la prego”. “Ehi, bimba, Jack risolve tutto. Qual è il problema?” “Ho perso al verginità”. “Quasi tutto”.

Nel suo appartamento-studio il nostro Jack attende i clienti o meglio, lui svolge la sua routine ed i casi persi rotolano dentro come palle da bowling. Questa strana fauna perde di tutto: il filo del discorso, la verginità, le foto, le parole, e tanto altro e vogliono che Jack li aiuti a ritrovare le loro cose. Jack, da bravo ex borseggiatore, circuisce le prede o, meglio, gli dice quello che hanno bisogno di sentire, e guadagna anche bene. Non gli manca, comunque, una certa dose di intuito che gli permette di capire cosa vorrebbero sentirsi dire i clienti e in alcuni casi ‘perde un po' del suo tempo’ a cercare di investigare sul serio.

Un personaggio strano da definire Soriano. Non disdegna la compagnia femminile, senza impegno ovviamente, e non resta colpito dalla follia del mondo ma tiene botta e va avanti.

La scrittura è scorrevole e veloce, così come un testo teatrale comico deve essere, e non mancano i colpi di scena. Senza pause, ma con i giusti intrecci, il testo si presenta godibile.
Il covo di Soriano sembra una finestra aperta sul mondo pronto ad accogliere tutti, senza giudizi. Basta poco per aiutare le persone e Soriano lo fa, non con spirito da samaritano, ma convinto che così si guadagni abbastanza da andare avanti.

A fine lettura il sorriso resta stampato, poi si riflette un attimo e si torna ad essere convinti del fatto che siamo tutte cause perse.
Intanto leggiamo il libro così possiamo cercare la tipologia umana che sentiamo più vicina a noi. Buona lettura.

Roberta D'Agostino

Ultima modifica il Sabato, 12 Febbraio 2022 11:30

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.