giovedì, 07 luglio, 2022
Sei qui: Home / Teatro / Per un teatro pop – La lingua di Babilonia Teatri di Stefano Casi

Per un teatro pop – La lingua di Babilonia Teatri di Stefano Casi

Per un teatro pop – La lingua di Babilonia TeatriEnrico Castellani, Valeria Raimondi
ALMANACCO - I TESTI DI BABILONIA TEATRI
Titivillus, 2012, 12,00 euro, pp. 119

Stefano Casi
PER UN TEATRO POP - LA LINGUA DI BABILONIA TEATRI
Titivillus, 2013, 16,00 euro, pp. 193

Due volumi pubblicati entrambi nel 2013 fanno luce sull'attività di Babilonia Teatri, la compagnia fondata da Enrico Castellani e Valeria Raimondi nel 2007 e da allora dinamica e tenace collezionista di riconoscimenti, tra cui il Premio Scenario 2007 assegnato a made in italy, il Premio Ubu 2011 attribuito a The end. Questi due testi sono pubblicati insieme a Pornobboy ed Underwork in Almanacco, una raccolta delle proposte più significative di Babilonia Teatri. Tutti firmati da Enrico Castellani e Valeria Raimondi, sono contrassegnati da una drammaturgia e da una scrittura pensata per una coralità di voci in cui poesia, attualità ed ironia si intrecciano con formule originalissime.
Per saperne di più sull'approccio del gruppo è un must la lettura del secondo volume, Per un teatro pop – La linguadi Babilonia Teatri, che porta la firma di Stefano Casi, il direttore insieme a Cristina Valenti e Franco Vazzoler della collana "Movimenti", monografie sul teatro contemporaneo per immagini, storie e documenti. Giustamente inserita in questa collana, l'opera di Casi evidenzia la capacità di Babilonia Teatri di inventare una nuova lingua teatrale di difficile definizione: rap, litania, coro, altro che non rientra nelle etichette tradizionali. È certamente un teatro dal marchio inconfondibile in cui il testo dilaga beffardo e musicale, sorprendendo e affascinando lo spettatore. Del resto per avere un'idea della visione della compagnia basta leggere quanto scrive di se stessa: «Non chiediamo di essere presi sul serio. Noi per primi ci prendiamo in giro. Dissacriamo e non piangiamo. Preferiamo ridere. Prima di tutto di noi stessi. E del teatro.»

Myriam Mantegazza

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 22 Novembre 2013 14:29
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.