martedì, 27 settembre, 2022
Sei qui: Home / C / CONCERTO DI CELEBRAZIONE DEL CENTENARIO DELLA NASCITA DI ETTORE BASTIANINI con LUCA SALSI

CONCERTO DI CELEBRAZIONE DEL CENTENARIO DELLA NASCITA DI ETTORE BASTIANINI con LUCA SALSI

Luca Salsi (Baritono), Laura Polverelli (Soprano) e Milo Martani (Pianoforte) Luca Salsi (Baritono), Laura Polverelli (Soprano) e Milo Martani (Pianoforte)

Recital di LUCA SALSI baritono
Con la partecipazione di
LAURA POLVERELLI mezzosoprano
MILO MARTANI pianoforte
Siena Teatro dei Rinnovati 24 marzo 2022

www.Sipario.it, 29 marzo 2022

Non voleva e non poteva mancare il baritono Luca Salsi alla celebrazione del centenario dalla nascita di Ettore Bastianini, nella sua città natale. Anche se per accettare l’invito della Chigiana al termine del concerto si è dovuto mettere in viaggio per Valencia, dove il giorno successivo lo aspettavano per il Macbeth di Verdi. Perché non è un caso che abbia chiamato Ettore il suo primo figlio. Per il pubblico che gremiva il teatro dei Rinnovati è stato ritrovare il mitico suono di una voce definita da Giulietta Simionato “di bronzo e di velluto”. Nato in quel di Parma, Salsi è impastato di Verdi, autore adorato da Bastianini, ed ha voluto un programma da
par suo, grande interprete ovunque apprezzato come esponente principe del repertorio ottocentesco. Lo hanno affiancato la mezzosoprano senese Laura Polverelli e Milo Martani, straordinario interprete, non semplice accompagnatore al pianoforte, che ha strappato a sua volta applausi vivacissimi da parte dei molti appassionati presenti in sala. Un trio magico per un concerto indimenticabile, perfetto già nella scelta dei brani, che rispecchia il repertorio dell’amatissimo interprete scomparso troppo presto.
A partire dalle musiche da salotto romantico di Francesco Paolo Tosti, si prosegue coi brani tra i più belli e famosi della nostra tradizione operistica, “Pietà, rispetto, amore” da Macbeth, un “Cortigiani, vil razza dannata” da brividi, “Credo in un dio crudel” da Otello, nel quale la potenza vocale di Salsi e la sua capacità di interprete, la dizione magnifica, il fraseggio incomparabile, hanno portato la temperatura in sala a salire, ritrovando il pubblico sulla scena quel che tanto aveva rimpianto. Molto efficaci anche i duetti con la Polverelli, capace di esprimere da primadonna vezzi e voce, come nei brani del Barbiere di Rossini e nelle proposte dalle sue Soirées Musicales, o in Donizetti. E ancora Salsi ha toccato molti cuori con la morte di Rodrigo dal Don Carlo, e con “Nemico della patria” dallo Chénier di Giordano, opera con la quale il nostro ha debuttato alla Scala, e non nasconde di avere prima trovato conforto nella registrazione che dello stesso ruolo interpretato da Bastianini ha ascoltato fino a consumare il disco. Magnifiche esecuzioni, e pertinenti allo sviluppo del programma, la Fantasia da concerto sul Rigoletto di Franz Liszt ed ancor più se possibile quella dalla Forza del destino di Giuseppe Martucci eseguite da Milo Martani. Siamo stati consapevoli, in una serata che è finita a malincuore, di aver potuto godere di momenti altissimi per bellezza ed espressione di una tradizione che non a caso affascina e comunica ciò che è precipuamente frutto della nostra essenza musicale, ma anche linguistica e poetica, in ogni parte del mondo. Già Bastianini perseguì la perfezione formale attraverso la dizione della parola cantata, e Salsi ha dimostrato, lontano da ogni divismo, di voler continuare in questa idea di un’arte capace da secoli di parlare al popolo che la sente come sua espressione profonda come al più raffinato musicologo, interpretando le profonde e contraddittorie pulsioni della natura umana. Luca Salsi sarà premiato il 6 di maggio, nell’ambito del Maggio Musicale Fiorentino.

Annamaria Pellegrini

Ultima modifica il Sabato, 02 Aprile 2022 10:56

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.