martedì, 16 agosto, 2022
Sei qui: Home / M / MODO MINORE - interpretazione, testo e regia Enzo Moscato

MODO MINORE - interpretazione, testo e regia Enzo Moscato

"Modo Minore", interpretazione, testo e regia Enzo Moscato "Modo Minore", interpretazione, testo e regia Enzo Moscato

interpretazione, testo e regia Enzo Moscato
con Paolo Cimmino, Antonio Colica, Antonio Pepe, Claudio Romano
progetto, arrangiamenti e direzione musicale Pasquale Scialò
produzione Compagnia Teatrale Enzo Moscato, Casa del Contemporaneo
Napoli, Teatro Sannazaro dal 12 febbraio 2022

www.Sipario.it, 14 febbraio 2022

Il “modo minore” di Enzo Moscato è un balsamo per il cuore. L'artista napoletano regala al pubblico del Sannazaro un concerto di una eleganza ed intensità unici. Nel silenzio della sala le note suonate proiettano il pubblico in un momento di riflessione collettiva; sul palco Moscato canta gli anni 50-70 puntellando brevi monologhi tra un brano e un altro, e il pubblico carpisce le note come una speranza per il dopo Covid.
E così si susseguono Giacca rossa ‘e russetto di Carosone, ‘O jukebox ‘e Carmela di Sergio Bruni.
Guaglione (cantata nella sua versione francese Bambino di Dalidà), Serenata Arraggiata di Claudio Villa Mandulino d’’o Texas, Ciao Amore, ciao di Tenco, Carnale, Chiaro scuro, Cinema Aduà, Nun parla’, ‘O bar de l’università, L’ammore mio è… frangese, Accarezzame, Arrivederci di Bindi diventa il Cerutti Gino di Gaber. C’è poi il Keith Jarret del Köln Concert che diventa Non t’aggi’ ‘a perdere.
È come una magia collettiva quella che accade sul palco: si parla del dopoguerra e in platea ci si sente liberi, più leggeri, come se queste note ci liberassero dalla schiavitù della pandemia. Un miracolo, un qualcosa di atteso a lungo, ed i lunghi e convinti applausi, suggellano proprio la fine di un incubo e l’inizio di una nuova epoca.
Il modo minore per Moscato: “è una categoria specifica del canto. Ed è la mia maniera di cantare. Non solo dal punto di vista delle possibilità espressive personali, ma, soprattutto, per il mio atteggiamento minore, cioè radente, umile, sottomesso, quasi francescano per i mezzi che metto in campo. Perché io non canto per mettere in luce un (improbabile, del resto) talento vocale, bensì per dare alla mia anima un’ulteriore chance di esprimersi, a teatro e nella vita, con altro e non solo con le parole. Con le note, appunto. Che io penso siano parole con le ali, farfalle sonore, sciusciateci da Dio”.
Ma partecipando a questo rito collettivo si ha la netta sensazione di assistere ad un qualcosa di magnifico immersi in una musica e in degli arrangiamenti studiati e confezionati con un attento e dovizioso studio da Pasquale Scialò ed eseguiti da quattro maestri della musica: Paolo Cimmino, Antonio Colica, Antonio Pepe, Claudio Romano.
Minore solo perché sono perle dimenticate ma in questo caso ritornano alla ribalta con prepotenza e riprendono vita, quella vita che meritano.
Moscato è un genio. Lo è perché, come lui stesso si definisce, è un ‘francescano dell'arte’ e con la sua diminutio confeziona arte vera. Perfino i volumi della musica, della voce sul palco sono perfetti, non invadenti, ma avvolgenti, suadenti in grado di avvolgere con eleganza. Tutto sul palco è essenziale, il disegno luci accompagna il tutto con giustezza e tra le ombre Moscato illumina con la sua luce. I gesti dell’artista seguono le note con una tale maestria da incantare.
È un magia come detto, un incanto ed è talmente bello perdersi che quando termina lo spettacolo il pubblico non vuole tornare alla vita che sta fuori. Se non è un trionfo questo non saprei trovarne un altro. Un modo maggiore per fare musica. Divin Moscato.

Roberta D’Agostino

Ultima modifica il Martedì, 22 Febbraio 2022 08:40

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.