sabato, 27 novembre, 2021
Sei qui: Home / B / BACKSTAGE DI EMOZIONI – prodotta e diretta da Tiziano Eugenio Bertrand

BACKSTAGE DI EMOZIONI – prodotta e diretta da Tiziano Eugenio Bertrand

"Backstage di Emozioni", prodotta e diretta da Tiziano Eugenio Bertrand "Backstage di Emozioni", prodotta e diretta da Tiziano Eugenio Bertrand

Reading performance scritta, prodotta e diretta da Tiziano Eugenio Bertrand
Con: Tiziano Eugenio Bertrand, Chiara Miani, Francesco Tramutola, Camilla Turrini
Montaggio sonoro: Tiziano Eugenio Bertrand
Assistente di produzione: Matteo “Spina”
Collaboratrice materiale promozionale: Alice Beretta
Organizzazione: Francesca Mina
Materiale video e riprese: TM studios, Riccardo de Salvo, Rocco Bigoni, Matteo Schiatti, Matteo Vergani, Jacopo Zuccarella
Ufficio Stampa: Forzatempo
Teatro Linguaggicreativi, Milano Sabato 6 Novembre 2021

www.Sipario.it, 8 novembre 2021

Il Teatro Linguaggicreativi di Milano è stato il luogo più adatto per il debutto di “Backstage di emozioni”. Una sala intima, dove il sussurro può farsi ululato e il silenzio assordante ossimoro. Il pubblico viene fatto accomodare sulle solenni note di Elmer Bernstein, fra gli altri, e qualcuno, forse, si sarà sentito sul set de “Il buio oltre la siepe”. Apre il sipario una diagonale di leggii, seguiti, a luci spente, da due giovani uomini (Tiziano Eugenio Bertand, anche produttore, e Francesco Tramutola) e due giovani donne (Camilla Turrini e Chiara Miani) vestiti di nero e di bianco. Blu, invece, la luce che li illumina per prima. Lo spettacolo si articola come una serie di letture sceniche, ma anche monologhi e scene recitate a memoria, tratti da best seller teatrali e cinematografici (da “Girl, interrupted” a “Finché c’è guerra c’è speranza”). Lo scopo sembra quello di proporre agli ascoltatori un senso lato di approccio a materiale già conosciuto, di indurre all’analisi, di spronare alla critica. Per fare ciò, la compagnia trova un filo emotivo comune per le opere citate e le raggruppa tramite tre grossi hashtag: #follia #vergogna #desiderio. Uno studio sui classici e le emozioni che nascondono, istintive per definizione, non sottostanti neanche all’ordine alfabetico. Per questo, attori e attrici sono in costante movimento sul palco (quando non recitano) accompagnati da luci perlopiù a occhio di bue facendoli sembrare lacrime, quella sublime maniera liquida con cui manifestiamo emozioni. Cosa accomuna Lady Macbeth e Lisa Rowe? Come sarebbe stato recensito Scarface da Tennessee Williams? Come faccio a empatizzare con Otello? Queste domande vengono contestualizzate dagli stessi attori attraverso un altro linguaggio, quello del video. In questo modo, viene concesso al pubblico di sbirciare il lavoro da palcoscenico: lettura dell’opera, analisi e ricerca drammaturgica, messa in scena senza copione. Ma emerge anche il bisogno degli attori stessi di far vedere che nei titoli di coda, c’è davvero qualcuno che lavora. Un teatro che nell’ultimo periodo è stato costretto a vivere solo in un pensiero speranzoso ricorda a sé stesso e a tutti che nasce prima del giorno del debutto. Nasce dal riscaldamento, dal fuggi fuggi di costumi e oggetti di scena, dal “merda merda” (volutamente fatto sentire). La rappresentazione vera e propria è solo una cerimonia funebre che termina con un oratio di applausi. E il cerchio si chiude, con le locandine rimaste appese a prendere polvere in sala prove. È bello e importante, dunque, sapere che tutto, o quasi, si può fermare ma non il processo creativo la cui invincibilità merita di essere rappresentata. Bertand è un attore di voce e ciò si apprezza anche nell’impronta direttiva del reading che però, a volte, non esplode in recitazione ma cristallizza solo in un canone di belle voci e letture pulite. La speranza per Backstage di emozioni è che continui a crescere da questo primo studio, ottimamente contestualizzato, in modo da dare allo scopo divulgativo-didattico quella punta di azione che permette di fare centro.

Giovanni Moreddu

Ultima modifica il Martedì, 09 Novembre 2021 08:31

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.