mercoledì, 24 aprile, 2024
Sei qui: Home / C / CHE DISASTRO DI COMMEDIA – regia 
Mark Bell

CHE DISASTRO DI COMMEDIA – regia 
Mark Bell

“Che disastro di commedia”, regia Mark Bell “Che disastro di commedia”, regia Mark Bell

di Henry Lewis, Jonathan Sayer e Henry Shields
Regia MARK BELL
con Stefania Autuori, Matteo Cirillo, Viviana Colais,
Valerio Di Benedetto, Massimo Genco, Alessandro Marverti, Igor Petrotto e Marco Zordan 
Scene Nigel Hook riprese da Giulia De Mari
Costumi Roberto Surace ripresi da Francesca Brunori
Musiche Rob Falconer
Disegno Luci Marco Palmieri
Scenotecnica Amodio Srl – Dari Automazioni
Produzione AB MANAGEMENT
Roma – Nuovo Teatro Orione 2 febbraio 2023

www.Sipario.it, 4 febbraio 2023

Roma, Nuovo Teatro Orione. Già dall’entrata nel foyer si verificano strani avvenimenti. Dei tecnici chiedono agli spettatori che stanno andando a sedersi se, per caso, hanno visto un cane. Ma nessuno ha notato questa bestiola aggirarsi per il teatro nascondendosi.
Le ricerche proseguono, ma nel frattempo bisogna fare presto perché lo spettacolo sta per iniziare. Occorre sistemare gli ultimi dettagli di una sontuosa scenografia che riproduce l’interno di una casa inglese altolocata. Ecco, dunque, che i due tecnici di poco fa, concentrati ora nel rifinire alcuni dettagli scenografici. Perché, si sa, in uno spettacolo teatrale tutto deve filare liscio.
Qualcosa, però, non va: la porta dalla quale entreranno i vari interpreti non vuol saperne di restare chiusa. La mensola che dovrebbe stare sopra al caminetto e fungere da scaffale per una serie di oggetti d’arredo, non fa che cadere perché non fissata bene sul pannello.
Ma sono piccolezze delle quali – si spera – il pubblico non si è accorto, malgrado tutto questo avvenga a sipario aperto.
Finalmente lo spettacolo ha inizio. Il capocomico ci tiene a salutare la platea, dichiarando il suo piacere nell’aver tutti scelto di assistere a questo nuovo lavoro inscenato dalla sua compagnia nonostante i tanti inconvenienti avvenuti gli anni addietro. Ma, promette, questa volta nulla di quanto accaduto si ripeterà.
Lo spettacolo, finalmente, comincia fra gli applausi.
L’attore che dovrebbe entrare in scena fa il suo ingresso in ritardo. La porta di prima, che si apriva in continuazione, adesso rimane chiusa e costringe tutti gli interpreti a cambiare la quinta d’ingresso. Gli oggetti di scena non stanno al posto come indicato sul copione, e quindi alla battuta: “Prendi una penna”, l’attore prenderà un mazzo di chiavi; mentre alla battuta: “Dammi le chiavi dell’ufficio”, l’attore prenderà la penna.
Vuoti di memoria, battute dette in ritardo, stacchi musicali fuori tempo, attrici e attori che cercano di mettersi in mostra piuttosto che badare a interpretare bene il loro ruolo. Ma, soprattutto, una scenografia che congiura contro tutti gli interpreti e che farà qualsiasi cosa per mettere loro i bastoni in mezzo alle ruote.
Ecco, in parole povere, la trama di Che disastro di commedia. Uno spettacolo gustoso, esilarante, recitato in modo divino, che da anni torna in scena e sempre con un grandissimo successo di pubblico.
Ciò che più colpisce è la perfezione dei tempi comici sia in termini di battute che di gag. Quando la comicità è di azione più che di parola, non si può sbagliare, è impossibile avere esitazioni o dubbi. Tutto deve essere preciso, avvenire in quell’istante – non un secondo prima, non un secondo dopo.
Straordinari, come sempre del resto in questo spettacolo: Alessandro Marverti, Marco Zordan e Massimo Genco. E molto bravo anche Matteo Cirillo, new entry nella compagnia ma già ben amalgamato nel contesto.
Che disastro di commedia: nella sua catastrofe comica, uno spettacolo perfetto, sublime, unico.
Imperdibile.

Pierluigi Pietricola

Ultima modifica il Domenica, 05 Febbraio 2023 22:18

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.