venerdì, 01 luglio, 2022
Sei qui: Home / D / DELIRIO n.1 IL BIANCO - regia Elena Fanucci

DELIRIO n.1 IL BIANCO - regia Elena Fanucci

Delirio n.1 il bianco Delirio n.1 il bianco Regia Elena Fanucci

da Alda Merini
scritto, diretto e interpretato da Elena Fanucci
Roma, Sala Argento, Teatro dei Documenti, dal 20 al 30 settembre 2007

Il Messaggero, 29 settembre 2007

Alda Merini è poeta "da dentro", una Pizia a piede libero che va divinando tra fumi e vapori, ispirata dal dio. La sua scrittura sconnessa e chiaroveggente si applica, con uguale efficacia, ai versi e alla prosa, prodiga di lampi, sprazzi, tuoni, saette, ma anche di sconfinati abbandoni nutriti di tenerezza.

Delirio n. 1 Il Bianco è un monologo che l'attrice e regista Elena Fanucci ha tratto, per interpretarlo con sapiente partecipazione, dai testi di Alda. La performance che ne deriva è in scena, ancora per oggi e domani, al Teatro di Documenti di via Nicola Zabaglia, incantevole spazio "scavato" nel cuore di Testaccio da Luciano Damiani, lo scenografo recentemente scomparso. Nel maggio 2005, lo stesso spettacolo aveva trovato collocazione, con successo, sempre ai Documenti, raccontando al pubblico, attraverso una pioggia di metafore lancinanti, il calvario della Pizia che ascende al suo Golgota: l'alienazione mentale. La Fanucci attinge ai materiali dolorosi e bellissimi in cui la Merini versa la cronaca della propria permanenza in manicomio, l'esasperato ritratto dei medici, visti come cattivi fantasmi o come diavoli maliziosi, la voracità erotica mai sazia, lo smarrimento dei folli, o presunti tali, alle prese con la segregazione "terapeutica". Alda "la pazza" trova ragione e onore, nella pièce. Il suo fervore non viene mai tradito, la valenza testimoniale del suo esistere e il suo scrivere infiammato svettano sopra il turpiloquio e lo trasformano in profumo. Il colore bianco accoglie e pervade la scena: è il candore dei camici dei dottori e degli infermieri, delle pareti degli ospedali, delle testiere dei letti di contenzione, della neve e dei fiori di melo che piovono ondeggiando sugli umani, onda uniformante e all'apparenza priva di pietà in cui la protagonista, che pure non potrebbe farne a meno, lotta per non annegare.

Rita Sala

Ultima modifica il Lunedì, 16 Settembre 2013 09:42

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.