martedì, 16 aprile, 2024
Sei qui: Home / N / NEANCHE IL TEMPO DI PIACERSI revolution - regia Tiziana Foschi

NEANCHE IL TEMPO DI PIACERSI revolution - regia Tiziana Foschi

Marco Falaguasta in "Neanche il tempo di piacersi revolution", regia Tiziana Foschi Marco Falaguasta in "Neanche il tempo di piacersi revolution", regia Tiziana Foschi

di Marco Falaguasta, Tiziana Foschi, Alessandro Mancini
Con Marco Falaguasta
Regia di Tiziana Foschi
Produzione di Good Mood
Roma – Sala Umberto dal 17 Marzo al 20 Marzo 2022

www.Sipario.it, 19 marzo 2022

Sosteneva Enrico Vaime che noi rimpiangiamo quello che ci faceva schifo, al punto che dire del passato: “Bei tempi!” significa una cosa sola: che siamo sempre andati peggiorando. Che la gioventù di un tempo fosse certamente migliore di quella dei nostri figli o nipoti e che un mondo senza telefonini o Internet fosse più sano e meno distorto dell’attuale: tutto ciò è innegabile. Ma fino a che punto? Questa la domanda che si pone Marco Falaguasta col suo Neanche il tempo di piacersi revolution, spettacolo di un paio d’anni fa e che torna sul palco della Sala Umberto.
Una stand-up comedy di stampo classico, organizzata drammaturgicamente per blocchi tematici indipendenti ma legati da un filo rosso – i vecchi e i giovani a confronto – tutti accomunati da una riflessione che, nell’atto stesso in cui viene formulata, finisce per assumere i tratti della certezza: bollare come stupidi i giovani d’oggi e l’epoca che vivono ed esprimono è cosa sciocca. Da qui, in retrospettiva, Falaguasta racconta alcuni episodi che hanno caratterizzato la sua giovinezza e la sua adolescenza: i primi amori, il rapporto con genitori e parenti più autoritari e dittatoriali, i divertimenti, le feste di carnevale con le maschere più assurde e imbarazzanti, la tendenza delle vecchie generazioni di conservare tutto e di risparmiare su tutto, i modi di dire e di protestare contro ciò che non si condivideva. Di questi comportamenti, di queste situazioni si ride, perché ne vengono mostrati i lati più paradossali, ma che allora tali non sembravano perché quella era la normalità.
E quindi la domanda che si pone Falaguasta è: con quale diritto io genitore posso giudicare e criticare negativamente quello che fanno i miei figli? Una chiave drammaturgica scaltra, che elimina alla radice il rischio di cedere alla retorica e agli stereotipi più frusti e stinti nell’affrontare tematiche sul confronto intergenerazionale.
La recitazione, trattandosi di una stand-up comedy, ricalca lo stile tipico dello storyteller, del narratore: tutto fluisce in un racconto, qui e lì interpolato da dialoghi incentrati su situazioni emblematiche. Ma fondamentalmente è la descrizione dei fatti a prevalere. Falaguasta non ricorre a una grande espressività mimica (eccetto uno strabuzzare simpatico degli occhi), prediligendo, invece, la sottolineatura verbale di una battuta o di un tempo comico.
A voler essere cavillosi, forse in alcuni istanti è un po’ mancato il dialogo diretto con il pubblico, anche in termini di ascolto da parte dell’interprete di come la platea reagiva a una battuta regolandosi, così, di conseguenza e cambiando il ritmo recitativo. Ma si tratta di dettagli.
Nell’insieme si è trattato di uno spettacolo piacevole, leggero, mai banale. Nel finale, forse, lievemente retorico (“Abbiamo due orecchie e una bocca per ascoltare di più e parlare meno”). Ma il divertimento è assicurato, così come è assicurata la certezza di uscire con l’animo sereno che, in fondo, nulla volge del tutto al peggio.

Pierluigi Pietricola

Ultima modifica il Domenica, 20 Marzo 2022 17:57

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.