giovedì, 17 ottobre, 2019
Sei qui: Home / N / NEIGHBORS GRIEF IS GREENER (THE) - di Emanuella Amichai

NEIGHBORS GRIEF IS GREENER (THE) - di Emanuella Amichai

The neighbours grief is greener di Emanuella Amichai The neighbours grief is greener di Emanuella Amichai

E.A. Physical Theatre
Di Emanuella Amichai
Mqve Award More Quality Visual Theatre for Europe
Anteprima nazionale
Vicenza, Teatro Comunale 22 gennaio 2014

www.Sipario.it, 26 gennaio 2014

La compagnia israeliana di teatrodanza E.A. Physical Theatre diretta da Emanuella Amichai porta in scena, in anteprima nazionale nella sala del ridotto del Teatro Comunale di Vicenza, lo spettacolo di visual theatre The neighbors grief is greener (L'angoscia del vicino è più verde).

Nel visual theatre è il movimento ad essere protagonista assoluto: i performers portano avanti l'azione, costruiscono relazioni e manifestano sentimenti tramite i loro movimenti in maniera diretta e spontanea.

In The neighbors grief is greener atmosfere noir anni '50 avvolgono di mistero i cinque personaggi che si presentano sulla scena. Quattro donne ed un uomo, perfetti nei loro ruoli: una moglie casalinga maniacale, una diva mancata, una sognatrice, un'amate, un marito fedifrago e assassino.
Nella cucina di una casa borghese viene ricostruita, attraverso una drammaturgia basata su continui flashback, la scena di un delitto predisposta dalle stesse vittime, forse anche artefici della loro stessa condanna.
Le vittime s'immergono nel sangue - elemento scenico visivamente fondamentale attorno al quale vengono costruiti i movimenti - come fosse una necessità per ritrovare una umanità nascosta dietro falsi sorrisi rassicuranti.

Il finto mondo perfetto iniziale, ricostruito attraverso atmosfere ovattate che richiamano quelle delle irreali situation comedy americane, finisce subito per sgretolarsi e manifestarsi inevitabilmente in tutta la sua macabra, ma anche grottesca, realtà. Lo spettacolo esplora il lato oscuro dei personaggi, nascosto da un'apparente serenità dietro la quale si celano drammi personali, perversioni, violenze.

Le quattro figure femminili formano un coro di corpi che si muovono consapevoli del loro ruolo sociale e delle attitudini psicologiche. Il personaggio maschile, accanto alla forte presenza femminile, forse risulta debole in confronto, pur mantenendo un ruolo fondamentale nell'intreccio.
I protagonisti di questa vicenda si parlano, si cercano, si scontrano, eppure riescono ad evidenziare la solitudine che li connota e che li trascina: uno alla volta, attraverso sogni ad occhi aperti, impersonano miti come Marylin Monroe, Frank Sinatra, o rincorrono personali sogni di gloria.
In alcuni momenti i piani sogno-realtà dei diversi personaggi si mescolano a tal punto da sovrapporsi e creare uno scarto che confonde e instilla dubbi nello spettatore. Chi sono realmente questi personaggi che danno vita al dramma? Rappresentano la verità o la proiezione della loro immaginazione?

Lo spettacolo è ben architettato e si muove lungo il binario di una precisa ricerca dell'espressione; come un moderno racconto di Edgar Allan Poe, la trama 'gotica contemporanea' si rivela sotto gli occhi degli spettatori che, tassello dopo tassello, ricostruiscono i pezzi della vicenda.

Valentina Dall'Ara

Ultima modifica il Domenica, 26 Gennaio 2014 10:23

Video

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.