domenica, 26 settembre, 2021
Sei qui: Home / S / SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE - regia Mattia Sebastian Giorgetti

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE - regia Mattia Sebastian Giorgetti

"Sogno d'una notte di mezza estate", regia Mattia Sebastian Giorgetti "Sogno d'una notte di mezza estate", regia Mattia Sebastian Giorgetti

da William Shakespeare
traduzione Mattia Sebastian Giorgetti
regia Mattia Sebastian Giorgetti
con Francesca Bernardi, Riccardo Camporini, Diego Carpentieri,
Maurizio Cattaneo, Ilaria Cominelli, Cristiana D'Aniello,
Miriam Oufatah, Oscar Pongolini, Michele Rossetti, 
Laura Traina
e con gli allievi-attori diplomandi: Maya Castellini, Alessandro Conversano,
Stefano D'Ippolito, Sara Fiandaca, Ilaria Felter, Marta Giuffra,
Silvia Iacobucci, Ginevra Masini, Giovanni Moreddu, Angelica Polli,
Ilaria Ruotolo, Giulia Sciarrabba, Nicola Soldani
con la partecipazione di Claudia Lawrence, Annina Pedrini
canto Carlotta Michielato
coreografie Cristina Fraternale
costumi Cristina Corvi
assistenti alla regia Paolo Panizza e Davide Mariani
Teatro Out Off, Milano, dall'8 all' 11 novembre 2018

www.Sipario.it, 13 novembre 2018

Al Teatro Out Off un Shakespeare moderno e rock

Rosso è il colore che contraddistingue la scenografia di "Sogno di una notte di mezza estate" nella versione moderna restituitaci dalla regia di Mattia Sebastian Giorgetti. Una scelta che allude al tema classico della passione amorosa, centrale in quest'opera di Shakespeare e che, allo stesso tempo, ci "riporta" alla modernità di certe discoteche underground delle nostre città. È all'interno di questi significati, uniti fra loro, che si svolgono le intricate vicende narrative. Al di là della storia che scorre, nel complesso, piacevolmente e su cui è stato ormai scritto di tutto e di più, vogliamo ravvisare alcuni elementi che hanno caratterizzato la messinscena. Su tutto, ricordiamo la freschezza recitativa dei giovani e numerosi attori; amalgamati bene, determinati e, soprattutto, grintosi. Un cenno a parte va fatto a Claudia Lawrence, davvero irresistibile e divertente. Poi le coreografie e i momenti cantati. La scelta musicale che li ha accompagnati ci ha ricordato il musical. È questo l'aspetto moderno più importante di tutta la pièce insieme ad elementi orientalizzanti che hanno dato un senso di ordine, pulizia e disciplina alle scene. Non possiamo dimenticare alcuni momenti comici come quelli che hanno segnato la ricostruzione di una messinscena tra personaggi innamorati e divisi da un muro metaforico, interpretato da uno degli attori. Mattia Sebastian Giorgetti ha saputo "confondere" più registri artistici: il ballo, la danza, il canto, la comicità sono gli elementi che riconducono alla sua firma registica intrisa di modernità e ricondotta alla purezza delle famose parole di Shakespeare, sul finale della commedia, intonate da Puck che ci chiede perdono nel rivelarci che tutto è stato un sogno.

Andrea Pietrantoni

Ultima modifica il Mercoledì, 14 Novembre 2018 12:03

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.