lunedì, 15 luglio, 2024
Sei qui: Home / S / SURREALISMO CAPITALISTA - regia Antonio Tony Baladam

SURREALISMO CAPITALISTA - regia Antonio Tony Baladam

"Surrealismo capitalista", regia Antonio Tony Baladam "Surrealismo capitalista", regia Antonio Tony Baladam

ricerca drammaturgia e regia di Antonio Tony Baladam
con Camilla Violante Scheller, Giacomo Tamburini e Antonio Tony Baladam
Segnalazione speciale Premio scanario 2021, Collettivo Baladam B-Side
al teatro Filodrammatici, festival L’altra scena, 5 ottobre 2022

www.Sipario.it, 6 ottobre 2022

È un gioco leggero e ironico che chiama in causa la dittatura del capitalismo, più o meno consapevolmente accettata da tutti noi. Antonio Tony Baladam con Surrealismo capitalista si diverte a giocare con il linguaggio nel tentativo – in parte riuscito – di scardinare la nostra fede cieca e indotta nel capitale come motivo di salvezza e scenario di senso e di vita. Baladam, Camilla Violante Scheller e Giacomo Tamburini inanellano una serie di sketch buffi e assurdi, chiedendo la complicità del pubblico, prendendosela con il lavoro precario, con l’aumento di stipendio come unica prospettiva di senso e con tutta una serie di citazioni mainstream che giocano con la cultura pop degli ultimi trent’anni, anno più, anno meno, passando da Perry Mason all’Attimo fuggente con Robin Williams. Non è un caso che nella locandina faccia bella mostra una televisione anni Settanta/Ottanta come punto di riferimento – indiretto – per una narrazione che s’interroga sulla comunicazione pubblica. «Una sorta di vademecum offerto in modo apparentemente scanzonato a chi potrebbe “soffrire di capitalismo” senza esserne consapevole, con la complicità della comunicazione pubblica imperante – si legge nella motivazione del Premio Scenario 2021 -. Un disegno drammaturgico che procede per quadri e usa l’arma dell’umorismo per depotenziare la pervasività dei modelli socio-economici capaci di condizionare le nostre vite».
Antonio Tony Baladam e i suoi compagni di viaggio inanellano uno spettacolo fresco che non nasconde i punti di riferimento teatrali. Si percepisce l’eco della lezione performativa di compagnie quali Sotterraneo e Babilonia, ma c’è – forse non voluto – anche la rapidità e la lezione istantanea degli sketch alla Zelig o Colorado, in una comicità di situazione che non chiede un filo conduttore unico, ma che giustappone situazioni paradossali, surreali e comiche che spetta allo spettatore collegare, se crede. E allora in certi punti la recitazione e la scansione delle battute trasformano Camilla Violante Scheller in una insolita Giorgia Meloni, una metamorfosi involontaria, un’eco non voluta che comunque si fa strada divertita e divertente. In scena – solo i tre attori nudi e crudi – il racconto rischia a tratti di non trovare una chiusura o trovarne troppe, forse meriterebbe di essere un po’ asciugato, ma l’obiettivo di Surrealismo capitalista è raggiunto: diverte con leggerezza, offre spunti di pensiero con la giusta spregiudicatezza e possiede tutta l’energia e la freschezza di chi ha davanti a sé interessanti margini di crescita e intelligenza. Applausi divertiti da un pubblico disponibile a farsi coinvolgere con ironia e rispecchiamento.

Nicola Arrigoni

Ultima modifica il Sabato, 08 Ottobre 2022 09:59

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.