martedì, 15 ottobre, 2019
Sei qui: Home / EMILIA ROMAGNA / Reggio Emilia / NUOVO TEATRO SAN PROSPERO : La stagione 2019_20

NUOVO TEATRO SAN PROSPERO : La stagione 2019_20 In evidenza

TEATRO SAN PROSPERO
Stagione 2019 – 2020

Il Teatro San Prospero per questa stagione avrà l'intento di colorare le nostre serate con una programmazione vivace, d'impatto e sorprendente per tutti.

Sono quaranta gli eventi programmati escluso gli spettacoli studiati e pianificati apposta per le scuole di Reggio. Quaranta eventi pianificati per cercare di accogliere un pubblico più eterogeneo possibile.

Enrico Lo Verso calcherà le tavole del nostro palcoscenico nel mese di marzo con lo spettacolo Uno nessuno centomila, ma è un evento già molto atteso. Ma anche Analisi Illogica con Giorgia Trasselli e ancora la nuova produzione del Teatro San Prospero diretta da Matteo Bartoli. Spazio alla musica con una serata dedicata a Fabrizio De Andrè grazie alla band Calaluna e in autunno un omaggio a Giorgio Gaber. Per il Teatro Ragazzi visto l'ottima risposta dello scorso anno, gli spettacoli sono aumentati: sei titoli e tutti con doppia replica alle 11.00 e alle ore 17.00. E ancora il Concorso Nazionale di Corti Teatrali che come sempre apre la stagione, il Reggio Film Festival e nel periodo natalizio festeggiamo i 40 anni di carriera di Antonio Guidetti con diversi spettacoli, una mostra fotografica ed altri eventi a contorno di quella che sarà una rassegna dialettale in grande spolvero.

PROSA
Sabato 26 Ottobre 2019 ore 21,00
Orchestra Titanic
Compagnia Teatro del Cigno

Regia Ilaria Carmeli
Una commedia onirica e poetica in cui quattro clowchard, tutti con un passato da dimenticare, vivono in una stazione ferroviaria abbandonata, nella beckettiana attesa che un treno si fermi e li proti "colà, dove vanno gli altri". Ma a cambiare i loro destini sarà l'incontro con uno strano personaggio, caduto da un treno in corsa, che afferma di essere il famoso mago Houdini

Sabato 23 Novembre 2019 ore 21,00
Woyzeck
Compagnia Teatro della Crepa

Regia Alessandro Pastarini
Un mondo chiuso, claustrofobico, da cui non esiste nessuna possibilità di fuga: una realtà che riesce a distruggere ogni umanità e sentimento nell'anima del protagonista. Un labirinto da cui è impossibile uscire e in cui s'intrecciano poesia, psicologia, critica sociale: un'analisi spietata di come la violenza reiterata e continua possa spingere un uomo "giusto" a compiere il peggiore dei crimini. Eppure Woyzeck è, nonostante tutto, un atto grandissimo di amore verso l'umanità, un amore che nasce dalla nostra capacità di comprendere e commuoverci anche dell'orrore più profondo.

Martedì 31 Dicembre 2019 ore 21,15

Sai come son fatte le donne?
Compagnia Teatro San Prospero
Regia Matteo Bartoli
Quando tutti i nodi vengono al pettine possono succedere due cose: o si perdona il fatto compiuto, o non lo si perdona. In ogni caso c'è qualcosa che si rompe. Che cambia. Le relazioni mutano. Con questa commedia, dove il gioco delle coppie che si scoppiano padroneggia, abbiamo cercato la strada del perdono per poi ricominciare tutto da capo. I nostri protagonisti si conoscono dalla nascita. Prima da bambini, poi da adulti, si amano, litigano, si cornificano ma alla fine torna tutto in ordine. Come mai? Forse grazie a Don Sommossa, prete rivoluzionario, che vigila su di loro? O grazie al poliziotto Capitan Pironi che è tutto tranne che vigile visto "l'astuzia di un cervo"? Più facile credere che lo è per comodità. "Chi è senza peccato scagli la prima pietra". E in questa commedia di peccati da confessare i nostri protagonisti ne hanno tanti.
In una baita di montagna, bloccati da una fitta nevicata, 7 persone confessano i loro peccati d'amore. Il risultato è una commedia ritmata piena di bollicine con colpi scena ed equivoci bizzarri con spunti di grande comicità.
Sai come sono fatte le donne...!? No, noi non lo sappiamo e di certo non lo sapremo mai... ma forse è proprio questo il bello.

Sabato 25 Gennaio 2020 ore 21,00

Analisi Illogica
Compagnia Altrove Teatro
Regia Marco Predieri
Con Giorgia Trasselli
Certi incontri proprio non te li aspetteresti mai! Ma quando il destino decide di burlarsi di te ... allora o provi a riderci sopra, o pensi alla vendetta ... o ricorri in analisi, tuo malgrado! Questa nuova commedia ha la struttura e la suspense di un thriller con tutta l'ironia che può scaturire da un goffo malinteso, ma da quale parte verterà il finale è tutto da capire. Ospite per una notte dello studio, con cameretta e cucinotto annessi, di un'amica psicologa, la nostra protagonista, la splendida Giorgia Trasselli, si troverà a fronteggiare un maldestro visitatore, con tanto di pistola e le idee un po' confuse, introdottosi dalla finestra in cerca di ... chiarimenti ... circa la propria situazione sentimentale. un perfetto sconosciuto, forse uno squilibrato, dal quel certo la signora non si aspetterebbe mai di raccogliere rivelazioni che potrebbero costringerla a rivedere le proprie stesse convinzioni. Un intreccio brillante, che si colora di comicità e sfumature noir in un crescendo vorticoso che mette in gioco tutti i talenti dei suoi due splendidi interpreti.

Sabato 01 Febbraio 2020 ore 21,00

Innaffiare i fiori con il Whisky
Compagnia Il tempo che non c'è

Regia Fabio Santandrea
Massimiliano Buonocore, uno spregiudicato imprenditore si ritrova impegnato suo malgrado nella corsa al ruolo di sindaco della città. Ad accompagnarlo in questa inattesa avventura sono i suoi più stretti collaboratori: il fedele Smitto, la smaliziata assistente Lorena, il tirocinante Gianni Pollino e la sua fidanzata Lavinia. Inesperti e goffi sul terreno politico, tutti quanti dovranno confrontarsi con nuove e inaspettate sfide, che li porteranno a lavorare fianco a fianco lasciando da parte individualismi e dissapori per raggiungere un nuovo obiettivo comune. Una commedia dal linguaggio grottesco e divertente e, forse proprio per questo, molto vicina alla realtà.

Sabato 22 Febbraio 2020 ore 21,00

La Locandiera
Compagnia Teatro San Prospero

Regia Erika Patroncini
Le maschere, intese come personaggio, hanno una storia e una tradizione lunga che si tramanda da migliaia di anni. Dalla maschera atellana, ai giorni nostri, passando attraverso la Commedia dell'Arte, i caratteri sono sempre precisi, ben individuabili e soprattutto veritieri. Con il passaggio dalla Commedia dell'Arte al teatro goldoniano c'è stato un profondo e netto cambiamento nella scrittura e nella rappresentazione della società: ogni personaggio, e ogni maschera, ha infatti l'intento di raccontare il proprio ceto sociale. I personaggi e le maschere sono dunque realmente esistenti, come la figura stessa della nostra locandiera. Un personaggio che con le sue contraddizioni e con la sua voglia di giocare è talmente vero da non poter essere solamente frutto dell'immaginazione dell'autore. La Locandiera proposta dal Nuovo Teatro San Prospero è aderente e fedele al testo originale. Il linguaggio utilizzato, nonostante abbia circa 300 anni, è molto fluido scorrevole e ben comprensibile e noi abbiamo cercato di non snaturarlo. Le scene si svolgono tutte nello stesso ambiente, ovvero la locanda, e i personaggi sono ben caratterizzati arrivando in alcuni casi ad una forte enfatizzazione. Lo spettacolo viene ambientato nel periodo storico reale e i costumi sono stati magnificamente disegnati e approvati da Anna Mode. Le musiche di accompagnamento sono di Antonio Vivaldi.

Venerdì 13 Marzo 2020 ore 21,00

Uno nessuno centomila
Con Enrico Lo Verso

Regia Alessandro Pizzi
In occasione del 150 esimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello, uno spettacolo su l'ultimo romanzo dell'autore di Girgenti, quello che riesce a sintetizzare il pensiero dell'autore nel modo più completo. Pirandello stesso, in una lettera autobiografica, lo definisce come il romanzo "più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita. "Uno, nessuno e centomila" è un'opera di lunga elaborazione, di assidua stesura, che accompagna, o per meglio dire informa di sé, il resto della produzione pirandelliana. Da qui l'idea di una nuova e originale messa in scena, che possa ricercare nuovi specifici per lo spettacolo ma, soprattutto, sappia ridisegnare il rapporto, all'interno dello spazio scenico tra la parola e gesto.

Venerdì 27 e sabato 28 Marzo 2020 ore 21,00
Domenica 29 Marzo 2020 ore 16,00

Pieces D'amour
Compagnia Teatro San Prospero

Regia Matteo Bartoli
Da quando il 28 dicembre del 1897 si è alzato il sipario sull'opera in cinque atti Cyranò De Bergerac, le repliche sono state innumerevoli. Centinaia di migliaia di volte questa opera è stata interpretata da grandi maestri fino a giovani amatori con il desiderio folle di poter recitare "Astronomo, filosofo eccellente. Musico, spadaccino, rimatore, Del ciel viaggiatore, Gran mastro di tic-tac, Amante — non per sé — molto eloquente Qui riposa Cirano Ercole Saviniano Signor di Bergerac, Che in vita sua fu tutto e non fu niente!". Tutto il mondo conosce questa opera e i suoi personaggi, ma non com'è nata. Con uno spettacolo poeticamente ironico raccontiamo il folle mondo del teatro parigino dell'epoca e la nascita del Cyranò. Raccontiamo le settimane che precedono il debutto e le vicissitudini del debutto stesso. Un tuffo nel cuore della Belle Époque. Assieme a Edmond Rostand, Georges Feyaud, Sarah Bernhardt, Costant Cocquelin.

TEATRO RAGAZZI

Domenica 08 Dicembre 2019 ore 11,00 e ore 17,00

L'incredibile riscossa della scuola spaccaossa
Compagnia Onyvà Teatro

Regia Giacomo Mori
La Scuola Spaccaossa è temuta da tutti i suoi alunni. Non ci sono soltanto lezioni da seguire e compiti da fare, ogni giorno è una vera e propria guerra. La terribile Direttrice odia i bambini e li sottopone alle punizioni più assurde, scagliandoli per aria come fossero birilli. Ma l'arrivo di una bambina di appena cinque anni e mezzo è destinato a cambiare le cose. Con l'aiuto della maestra scoprirà che dietro la sua incredibile intelligenza sono nascosti strabilianti super poteri. Tra tritoni, torte al cioccolato e macchine sgangherate si lancerà con enorme coraggio alla riscossa dell'istituto, in una storia avvincente e piena di sorprese in cui cuore e cervello avranno la meglio su muscoli e prepotenza.

Lunedì 06 Gennaio 2020 ore 11,00 e ore 17,00

Mowgli – Avventure nella giungla
Compagnia Teatro San Prospero

Regia Manuela Mellini
Il riadattamento messo in scena è quello più fanciullesco dell'opera. Mowgli, qui in versione femminile, divenuto ormai adolescente deve esser ricondotto alla sua famiglia d'origine per evitare le ire della tigre Shere Khan, che ha sterminato la sua famiglia e di cui ha moltissima paura. Nello spettacolo non mancano personaggi stravaganti e divertenti come Baloo, Bagheera, le scimmie Bandor-log,capeggiate dall'Orango Re Luigi, il serpente Kaa con la sua sssinuosa voce e infine Missy, la moglie di Baloo, una divertente signora. Spettacolo adatto a bambini e adulti, accompagnato da canzoni indimenticabili con un giovane cast entusiasta e coinvolgente.

Domenica 26 Gennaio 2020 ore 11,00 e ore 17,00

Il giocoliere della scienza
Di e con Federico Benuzzi
Ne Il "giocoliere della scienza" uno scienziato un po' svitato mette in evidenza i molteplici collegamenti tra i due mondi, piccoli e grandi segreti che millanta di aver scoperto, alternando divertenti monologhi teatrali di stampo divulgativo a esibizioni tecniche di altissimo livello, travolgendo il pubblico con la sua energia e la sua parlantina e portandolo a capire quanto si celi dietro alle apparenze. Continuamente in bilico tra lezione e spettacolo, questo buffo personaggio, giocando con palline di varie dimensioni, camminando su globi da equilibrismo e facendo roteare diablo da giocoliere, riesce a far capire al pubblico cosa voglia dire rappresentare, estrapolare leggi da regolarità per arrivare a predire comportamenti, lavorare assecondando le leggi della fisica per creare qualcosa di artisticamente bello. Divertente, energico, istruttivo, interessante, sorprendente ma al contempo rigoroso. Il giocoliere della scienza è stato pensato per avvicinare alla fisica i bambini delle scuole elementari, ma è adattissimo ad un pubblico di tutte le età.

Domenica 09 Febbraio 2020 ore 11,00 e ore 17,00

Il viaggio di Odisseo
Compagnia Barnaut

Regia Mauro Incerti
Si può immaginare che una classe di dodicenni si appassioni a una vicenda tramandata da duemilasettecentoanni e attribuita a un poeta cantore che forse non è nemmeno esistito? Si può, se si tratta del viaggio di Odisseo, perché il signore di Itaca siamo tutti noi erranti, con le nostre derive, le nostre fascinazioni, gli scogli, le tempeste, i pentimenti e la nostalgia di casa."Il viaggio di Odisseo" rappresentato da Barnaut, aiuta a comprendere il senso dell'impresa e ad identificarne le tappe, mette in scena personaggi indimenticabili, umanizza e avvicina le divinità e gli eroi, tiene col fiato sospeso,aiuta a pensare... e poi c'è anche da ridere.

Domenica 01 Marzo 2020 ore 11,00 e ore 17,00

Il ghiro d'Itallia in 80 errori
Compagnia Teatro delle Correnti
Di Gianni Rodari
Regia Renzo Pagliaroto
Lo spettacolo è un excursus attraverso l'eccezionale e ricca produzione letteraria per bambini di Gianni Rodari. L'opera rodariana risulta ormai un classico non solo nella storia della letteratura infantile, ma anche nella cultura letteraria e pedagogica del nostro Novecento e i suoi personaggi più importanti (il Prof. Grammaticus, Giovannino Perdigiorno, il Barone Lamberto, Alice Cascherina, Gelsomino che sa diresolo la verità...), protagonisti dello spettacolo, con le loro argute invenzioni e i divertenti nonsense,trascineranno i bambini nel fantastico mondo dell'"Universo Rodariano".

Domenica 15 Marzo 2020 ore 11,00 e ore 17,00
Storia d'amore di un paio di scarpe
Di e con Amalia Ruocco
Un vecchio ciabattino decide di regalare un po' delle impolverate scarpe invendute della sua bottega ai bambini di un orfanotrofio. Ma durante il viaggio verso nuovi piccoli piedi Silvia, scarpa sinistra di un grazioso paio di stivaletti, perde il suo compagno Denny, lo stivaletto destro. Che paura senza la sua amata metà! Un evento drammatico può però inaspettatamente trasformarsi in una splendida avventura, ricca di nuovi incontri e nuove emozioni, da condividere una volta ricongiunti..

CONCERTI

Venerdì 08 Novembre 2019 ore 21,00
Quando c'era ancora Gaber
Band musicale: AUT AUT

Parte recitata Valerio Angelucci e Andrea Belli
La musica e il Teatro hanno sempre fatto parte di Giorgio Gaber. Il progetto vuol dare merito al cantautore attraverso la musica delle sue opere, dandone un impatto visivo con l'interpretazione teatrale che arriva diretta al pubblico. Nel 15° anniversario della Sua scomparsa (2018), in collaborazione col gruppo musicale Aut Aut di Levizzano, nasce l'idea di uno spettacolo interamente dedicato a LUI.

Sabato 29 Febbraio 2020 ore 21,00
Calalula- Tributo a Fabrizio De Andrè
Band musicale: Calaluna

Voce Loris Manicardi
Nove musicisti uniti da un unico obiettivo: far scoprire le canzoni e le parole del cantautore genovese a chi non le conosce e ricordarle a chi le ama. Il repertorio è fatto di canzoni scelte tra le più celebri del cantautore, un "viaggio" unico tra stili, ritmi e linguaggi diversi: in pochi minuti si passa senza soluzione di continuità dal dialetto sardo al portoghese, dalle atmosfere mediterranee in genovese ai concept album più geniali, fino alle ballate indimenticabili dei primi anni. Durante il concerto si potranno "ritrovare" pezzi famosi come Bocca di Rosa, Don Raffaè o Il Pescatore, ma anche gioielli quasi sconosciuti come Anime Salve, Princesa, A' Dumenega. Lo spettacolo è anche l'occasione per scoprire le storie segrete, gli aneddoti e i significati nascosti dietro le parole.

Nuovo Teatro San Prospero Associazione Culturale
Via Guidelli n°5 - 42121 Reggio Emilia

Tel: 0522 439346
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Giovedì, 03 Ottobre 2019 16:48
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.