lunedì, 25 maggio, 2020
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / NINO TARANTO. Un vero signore del teatro. -di Pierluigi Pietricola

NINO TARANTO. Un vero signore del teatro. -di Pierluigi Pietricola

Nino Taranto Nino Taranto

Nino Taranto uscì di scena con signorilità. Quando scoprì la malattia, non permise che la sua arte e il suo pubblico ne fossero contagiati. Si negò ad ogni invito, non rispose più a chiamate. Nessuno seppe spiegarselo. Ma tutti lo immaginarono quando fu data la notizia della sua scomparsa, lasciando fra le nostre scene un vuoto mai più colmato.
Nino Taranto, benché napoletano, non ebbe mai quegli stereotipi tipici della tradizione attoriale partenopea. Il suo stile interpretativo ero secco, fatto di gesti essenziali, ammiccamenti sornioni, sorrisi beffardi, occhiate che esprimevano furbizia. Si può dire, e non del tutto a torto, ch’egli ricorse ad un campionario espressivo consolidato che di ruolo in ruolo si ripeteva identico. Ma basta guardare l’unicità che ogni sua interpretazione aveva per comprendere quanto falsa e superficiale sia tale affermazione. Mai un’ombra di gelo con lui in scena. Mai vuote maschere furono i ruoli che egli interpretò. Al contrario, riuscì a sottrarre la maschera da quella rigidità che una lunga tradizione teatrale le conferì, rendendo duttili e adattabili espressioni e situazioni note e riconoscibili a tutti.
Mai si potrà dire di Nino Taranto che diede vita a un personaggio. Moltissimi lo ricordano come colui che interpretò magistralmente la macchietta di Ciccio Formaggio. Ma fu un ruolo che appartenne al periodo della sua carriera in cui calcò il palcoscenico del varietà. Ma ben altro aspettava e cercava Nino Taranto per sé: la prosa, la commedia brillante sempre offuscata da una patina di lieve dramma, il cinema comico ben scritto così come quello sciatto ma reso dignitoso (i film detti “musicarelli”) dalla sua eleganza interpretativa.
A carriera consolidata, Taranto mai si preoccupò di divenire uguale a se stesso. Destino che capitò a molti altri attori italiani, non sempre per loro diretta responsabilità. Nino Taranto intendeva mettersi sempre al servizio del personaggio, abbozzandolo con quel corredo espressivo che acquisì negli anni, ma senza soffocarne la personalità e la psicologia che ogni ruolo chiede che vengano espresse in modo lucido e verosimile (l’unica sincerità che la scena concede).
Fu grazie a questo che egli realizzò, nell’arco della sua lunga carriera, stagioni di prosa di grande qualità. Si deve a lui, insieme alla grandezza del drammaturgo, la riscoperta di un Raffaele Viviani espunto della napoletanità retorica in cui molti interpreti e registi lo costrinsero ingiustamente.
Quell’eleganza, quel piglio, quella certa altezzosità mai disgiunta da un sentimento di reale riconoscenza che si deve per il pubblico seduto in platea, hanno reso le interpretazioni di Nino Taranto raffinate e popolari al contempo. Per non parlare della sua voce: stridula quando occorreva strappare una risata, calda ed espressiva nel momento di maggior pathos della pièce.
Particolarità, queste, che fecero di Nino Taranto un vero signore del teatro, un nobile del palcoscenico, pronto a mentire per dire la verità. Che attore!

Pierluigi Pietricola

Ultima modifica il Domenica, 17 Maggio 2020 10:00

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.