martedì, 16 agosto, 2022
Sei qui: Home / Teatro / Il teatro del fare - di Fabrizio Cassanelli, Guido Castiglia

Il teatro del fare - di Fabrizio Cassanelli, Guido Castiglia

Il teatro del fare - di Fabrizio Cassanelli, Guido CastigliaFabrizio Cassanelli, Guido Castiglia
IL TEATRO DEL FARE
IL TEATRO COME WELFARE EDUCATIVO – UNA PLAUSIBILE DIDATTICA DELLA COMICITÀ. APPUNTI E IDEE PER LA FORMAZIONE TEATRALE NELLA SCUOLA

Titivillus, 2011, € 16,00, pp. 201

Qual è il rapporto tra teatro e scuola di base? Grazie alla loro esperienza di lavoro a diretto contatto con l'infanzia e l'adolescenza i due autori non hanno difficoltà a trovare una risposta a questa domanda. Il teatro offre agli insegnanti ed agli operatori un'alternativa all'approccio tradizionale di trasmissione della sapienza, in quanto: «È un linguaggio interdisciplinare in grado di contenere in sé il gesto, il movimento, il suono, la parola, l'immagine, il segno [...] che tiene conto delle ragioni e delle emozioni e dei soggetti.» La proposta di Fabrizio Cassanelli e Guido Castiglia di un laboratorio rivolto ai ragazzi è supportata elementi sia didattici che metodologici ed offre uno strumento prezioso e mirato a chi opera in ambito scolastico.
Alla prima parte teorica, intitolata "Il teatro e la scuola, una relazione costruttiva", segue una seconda dedicata ad "Una plausibile didattica della comicità", con tanto di eserciziario comico, con esercizi pratici di difficoltà progressiva, oltre ad una riflessione sul comico, un capitolo sul tema "Perché si ride?" ed una brevissima storia del clown. La terza parte "Fare teatro a scuola: modelli, stimoli, eserciziari" passa in rassegna i contenuti di un laboratorio teatrale prendendo in esame tanto l'aspetto dell'espressione corporea quanto quello della parola e della voce, senza tralasciare le regole di fonetica. Interessanti le tematiche del teatro di narrazione, visto come percorso di educazione all'ascolto, e dell'esperienza di una scuola per l'infanzia, con consigli pratici per gli educatori previsti anche nell'analisi di una fiaba attraverso la simbologia degli animali. Al magister il compito di applicarli. «Il percorso che stiamo compiendo – scrivono gli autori – prefigura l'uso della fantasia da parte del bambino come mezzo per creare e quindi educare. [...] Pertanto le diverse proposte devono essere concepite da ogni educatore o animatore per dare maggior energia alla creatività del bambino.»

Myriam Mantegazza

Ultima modifica il Venerdì, 25 Luglio 2014 11:16
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.