lunedì, 06 dicembre, 2021
Sei qui: Home / E / EDIPO STANCO - regia Marco Grossi

EDIPO STANCO - regia Marco Grossi

Edipo stanco Edipo stanco Regia Marco Grossi

scritto, diretto e interpretato da Marco Grossi
Roma, Argot Studio, dal 20 novembre al 2 dicembre 2007

Il Messaggero, 1 novembre 2007
La stanchezza di Edipo narrata
in forma di cunto dietro la maschera

A pensarci bene viviamo tutti la stessa storia. Come ricordava Benigni nella lettura del Quinto canto del Paradiso (trasmessa in televisione giovedì), la Commedia è un - poco allegorico - viaggio nell'inferno delle nostre vite, che va inevitabilmente compiuto per arrivare a... sentirsi meglio. Che è come dire che "dal letame nascono i fior" e che conoscere se stessi è sempre l'esplorazione più importante da fare per sciogliere i nodi. Quindi non c'è da sorprendersi se il povero Edipo, che di quei nodi da sciogliere ha fatto una ragione di vita, sia stufo di lavorarci ancora. Soprattutto che si accorge che sta facendo il lavoro tutto da solo, e che gli altri non fanno che metterci sopra il carico da undici.
Un Edipo stanco è il soggetto dello spettacolo di Marco Grossi all'Argot Studio (fino a domani). Grossi è da solo in scena con una maschera sul volto, scatoloni di legno e un paio di feticci. Sceglie anche lui, come altri della sua generazione, di recuperare l'antica forma narrativa del cunto mescolata all'atmosfera pupara per "dire" un mito in chiave contemporanea, e sintetizza in un'ora la tragica storia del re di Tebe. Va subito detto che ha la stoffa di un attore che può emergere (ha trent'anni, è nato a Teramo da genitori napoletani) per sostanza, preparazione, convinzione, energia. Il suo Pulcinella affaticato è il messaggero che deve riferire una storia al suo padrone al termine di una lunga corsa, e che si spertica per farlo nel minor tempo possibile. A volte, però, diventa irritante e rumoroso (l'Argot non perdona, perché lo spazio è piccolo e il suono concentrato). Ripete, ripete, ripete, come vuole la tradizione del "cunto", ma in tutto questo sudore si perde un po' di vista il senso dell'operazione. E allora certo che Edipo è stanco.

Paola Polidoro

Ultima modifica il Martedì, 17 Settembre 2013 09:17

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.