giovedì, 18 agosto, 2022
Sei qui: Home / S / SUE DONNE, SIGNOR PIRANDELLO (LE) - regia Fabrizio Portalupi

SUE DONNE, SIGNOR PIRANDELLO (LE) - regia Fabrizio Portalupi

Le sue donne, signor Pirandello Le sue donne, signor Pirandello Regia Fabrizio Portalupi

di Luciana Grifi
Regia: Fabrizio Portalupi
Interpreti: Lina Bernardi, Elisabetta Coraini, Nino Bernardini
Roma, Sala Uno di Roma 2007

www.Sipario.it, 2007

Su Pirandello e le donne si è scritto tanto. Vita privata e personaggi di novelle, racconti, romanzi e copioni, analizzati per svelare il contraddittorio rapporto del drammaturgo siciliano con l’universo muliebre. Madri, cugine, mogli, amanti: la Donna declinata in ogni accezione. Sullo sfondo di una società borghese, formale, annientata dalle convenzioni, torturata dal gioco dei ruoli e delle apparenze fino a perdere di vista la verità e l’essenza delle cose. E perciò, fatalmente, "liberata" dalla follia. Donne che sfidano le regole sociali, donne che si fanno schiacciare dal pettegolezzo, donne coraggiose e incomprese, donne perverse e infedeli. Tra tutte, impegnati in una non facile "caccia al tesoro", Fabrizio Portalupi alla regia e Luciana Grifi in veste di autrice, ne hanno scelte alcune per dare vita allo spettacolo "Le sue donne, Signor Pirandello". In scena due attrici, Lina Bernardi ed Elisabetta Coraini, e "titanicamente" un uomo, l’unico, Nino Bernardini, per dare voce e corpo a quel mondo femminile partorito dalla fantasia pirandelliana. Un dialogo a tre voci che, aldilà della trama apparente – un autore in fuga e tre artisti alle prese con una messinscena da realizzare – vive di celebri monologhi d’autore. "La favola del figlio cambiato", "L’uomo dal fiore in bocca", "L’esclusa", brandelli di capolavori che ripropongono alla platea una scrittura corposa, densa, a tratti violenta, la cui musicalità e intima sofferenza sono distillati con grande forza interpretativa dai tre attori "in cerca d’autore" protagonisti della pièce.

Fil rouge, quei "Sei personaggi" che hanno conquistato generazioni di lettori e appassionati del palcoscenico. Come personaggio sfuggito alla penna di chi l’ha generato, la Madre del "figlio cambiato" è per sempre madre disperata, costretta a incarnare quel ruolo disegnato per lei dall’autore e desiderosa di rivivere il dolore che le sta appiccicato per l’eternità. Anche l’Esclusa, per sempre condannata dalla società per un tradimento mai compiuto, cercherà ansiosamente di raccontare la sua storia e di dare vita al suo ruolo. Lo spettacolo vive di questo scambio d’identità, attori che sono ormai personaggi e personaggi che rivivono in sembianza di attori. Tre prove di recitazione molto applaudite, in uno spazio scenico raccolto, quello della Sala Uno di Roma, nel quale silenziosamente, dietro le quinte, sembra di sentir sospirare proprio lui, l’autore in fuga: Luigi Pirandello.

Flavia Bruni

Ultima modifica il Mercoledì, 25 Settembre 2013 09:06

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.