sabato, 07 dicembre, 2019
Sei qui: Home / S / SPARTACUS - coreografia Yuri Grigorovich

SPARTACUS - coreografia Yuri Grigorovich

Spartacus Spartacus Foto Marc Haegeman

Balletto in tre atti
Libretto: Yuri Grigorovich dal romanzo "Spartaco" di Raffaello Giovagnoli e dalla sceneggiatura di Nikolai Volkhov.
Coreografia: Yuri Grogorovich. Musica: Aram Khachaturian. Scene e costumi: Simon Virsaladze.
Con: Mikhail Lobukhin, Vladislav Lantratov, Svetlana Zakharova, Anna Nikulina e il Corpo di Ballo del Bolshoi. Orchestra del Teatro Bolshoi. Direttore: Pavel Sorokin.
MOSCA, Teatro Bolshoi, in diretta al cinema il 20 ottobre 2013 e in differita il 26 novembre 2013. Lista delle sale italiane su www.nexodigital.it.

www.Sipario.it, 22 ottobre 2013

Imperiosa virilità romana

Il primo titolo della nuova stagione delle dirette al cinema dal Bolshoi di Mosca ci consente di vivere un'appassionante immersione nella storia di Roma antica. Fra le innumerevoli vicende che interessarono l'Urbe si ricorderà la celebre rivolta di Spartaco - nota anche come terza guerra servile - del 73 a.C.
Com'è noto il gladiatore trace, raccogliendo il malcontento degli schiavi della scuola gladiatoria di Capua, riuscì a creare un esercito dai grandi numeri. Gli iniziali successi militari dei ribelli non assicurarono, però, la vittoria finale. Questa venne raccolta da Marco Licinio Crasso incaricato di sedare la rivolta. Le sue legioni riuscirono ad infrangere le pretese dei rivoltosi ponendo fine alle imprese dello "schiavo che sfidò l'Impero".
Il primo balletto sul gladiatore sedizioso vide la luce al Kirov di Leningrado nel 1956, la musica era di Aram Khachaturian e la coreografia di Leonid Jacobson. Una nuova rielaborazione si ebbe nel 1958 con Igor Moiseev al Bolshoi di Mosca; da questo teatro oggi ci è proposta, invece, la versione di Yuri Grigorovich creata nel 1968.
Una mirabolante successione di prodezze dal forte impatto visivo contraddistingue questo balletto che manifesta l'intento di palesare vigorosamente gli imponenti esiti ai quali può approdare la danza maschile.
Ad interpretare lo schiavo ribelle in questa diretta che abbiamo seguito al cinema è un impressionante Mikhail Lobukhin. Principal dancer della compagnia moscovita, egli regala una descrizione di Spartaco che è ampiamente aderente a quella che l'immaginario collettivo delinea. La sua interpretazione è quella di un prode gladiatore capace di riempire la scena con quella poderosa fisicità sulla quale modulare la possente coreografia pensata per questo ruolo. Rispetto ad esso egli guadagna quell'adesione al reale che in questo caso diviene il pregio più grande che un ballerino così aitante può raggiungere.
La sua donna è Anna Nikulina. Nei panni di Frigia accosta con tenera leggerezza il suo Spartaco riuscendo a definire un'intesa equilibrata fino al tragico finale in cui lascia spazio al mutamento.
I personaggi che si fregiano delle insegne romane erano qui interpretati da Vladislav Lantratov e Svetlana Zakharova. Da poco nominato principal, lui lo avevamo già apprezzato per validità tecnica nell'ultima Bayadère trasmessa in diretta da Mosca. Nel ruolo di Crasso stupisce, oltre che per le note qualità d'esecuzione, per la fiera interpretazione del generale romano palesata soprattutto nelle penetranti occhiate pregne di tronfia soddisfazione. Al suo fianco una fulgida Svetlana Zakharova dipinge il ruolo di Egina riuscendo a mostrare gli astuti tratti del personaggio dedito al continuo incitamento del compagno.
Durante gli intervalli abbiamo seguito gli interessanti pensieri e ricordi di Vladimir Vasiliev, colui che ballò per la prima volta su quello stesso palco il ruolo di Spartaco nella versione di Grigorovich.
Un balletto di grande effetto che nel 1970 arrivò anche in Italia e che oggi con questa prima diretta della stagione ritroviamo con un cast capace di rendere al meglio il suo punto di forza: quella vigorosa danza maschile che è il frutto della migliore tradizione russa.

Vito Lentini

Ultima modifica il Giovedì, 24 Ottobre 2013 17:06

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.