lunedì, 26 settembre, 2022
Sei qui: Home / O / OCEANO MARE E LA ZATTERA DELLA MEDUSA - regia Igor Chierici

OCEANO MARE E LA ZATTERA DELLA MEDUSA - regia Igor Chierici

"Oceano mare e la zattera della medusa", regia Igor Chierici "Oceano mare e la zattera della medusa", regia Igor Chierici

Scritto e diretto da: Igor Chierici
Interpreti: Igor Chierici, Luca Cicolella, Marco Gualco e Giulio Venturini
Musiche: Igor Chierici
Costumi: Teatro Nazionale di Genova
Scenografia: Compagnia Chierici Cicolella Lab
Genova, Isola delle Chiatte, dal 20 al 24 agosto 2022

www.Sipario.it, 26 agosto 2022

L’appuntamento con il Sea Stories Festival è, per il pubblico genovese, un appuntamento sempre molto importante e atteso, vissuto tra la curiosità e la certezza di trovarsi di fronte ad uno spettacolo sempre diverso e di grande attrattiva. Se il filo conduttore è sempre la scoperta e la narrazione di vicende che hanno il mare come sfondo e come madre-matrigna per chi decide di attraversarlo, il teatro di Igor Chierici e Luca Cicolella ha, anno dopo anno, il grande merito di sapersi rinnovare ed evolvere. Questa volta lo spettacolo in scena è Oceano Mare e la zattera della Medusa, tratto da una storia realmente accaduta e ritratta, nel suo momento più drammatico, dal pittore francese Théodore Géricault nel 1819. Col pensiero al dramma della fregata Medusa e negli occhi il dolore e lo strazio della pittura di Géricault, lo spettacolo teatrale di Igor Chierici trova perfetto compimento. Lo spettacolo ha al contempo un che di classico e innovativo e Igor Chierici, già completamente calato nella sua parte, è presente in scena assieme a Giulio Venturini. La loro presenza è forte e spiazzante, mentre il pubblico è ancora impegnato nel trovare posto sul grande palco che è la chiatta sul Porto Antico, sede di elezione per gli spettacoli del Sea Stories Festival. Quattro sono gli attori che si alternano in scena e ognuno interprete non solo già di personaggi di uno spettacolo, ma di quattro emblemi. Il personaggio interpretato da Giulio Venturini, una sorta di spirito del mare e incarnazione della sua crudeltà e del suo dinamismo, è uno dei più notevoli ed emerge in maniera sempre dirompente. I quattro attori si muovono con ritmo ed efficacia in una scena dove sono presenti elementi che richiamano il marinaresco con botti, vestiti da ufficiali di Marina e sacchi di juta e tutto sembra muoversi fatalmente verso la tragedia finale. Il pubblico, grazie all'inizio dello spettacolo all'atto dell’ingresso del pubblico, una caduta nell'ora di Marco Gualco e le evoluzioni di Giulio Venturini che sfondano l'immaginaria parete tra attori e pubblico, è direttamente coinvolto. Lo è fisicamente, sensorialmente ed emotivamente. L'intensità dello spettacolo e della narrazione è da subito a livelli molto alti e immediata è l'immersione nell'atmosfera della fregata Medusa e del suo diventare una zattera di fortuna. Così il pubblico da subito si immerge nella desolazione e nella paura del naufragio in un mare crudele, soprattutto psicologico. In scena gli attori si dimostrano molto bravi e precisi nel rendere i tratti della vicenda raccontata e, giova precisarlo, Oceano Mare e la zattera della Medusa offre diversi piani di fruizione e comprensione grazie alla fusione di recitazione e teatro fisico. A tal proposito, oltre che fine attore, va speso un ulteriore applauso a Igor Chierici come autore di una regia efficace nei passaggi e che alterna momenti di dolorosa riflessione a momenti di dirompente dinamicità. È quindi l'intensità la nota comune a tutto lo spettacolo e il livello di tale intensità mai va ad attenuarsi grazie ad una esperienza sensoriale ed emotiva di grande efficacia.

Gabriele Benelli

Ultima modifica il Domenica, 28 Agosto 2022 08:34

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.