giovedì, 02 febbraio, 2023
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / MONTE-CARLO, DOPO TRE ANNI RITORNA IL FESTIVAL - Al via dal 20 gennaio 2022 la 45° edizione della competizione circense. -di Francesco Mocellin

MONTE-CARLO, DOPO TRE ANNI RITORNA IL FESTIVAL - Al via dal 20 gennaio 2022 la 45° edizione della competizione circense. -di Francesco Mocellin

Sono trascorsi tre anni da quando, il 26 gennaio 2020, si chiudeva a Monte-Carlo la 44° edizione di quello che è giustamente considerato il più importante e rappresentativo festival delle arti circensi del mondo. Nessuno avrebbe potuto immaginare che si sarebbe dovuto attendere un tempo così lungo, a causa delle restrizioni applicate per la pandemia, prima di poter celebrare la 45a edizione, quella del “giubileo”. Sembrava che il grande ritorno si sarebbe potuto festeggiare lo scorso anno ma agli inizi del dicembre 2021 il Comitato organizzatore ha ritenuto che non sussistessero le condizioni per l’allestimento della kermesse che convoglia artisti, operatori del settore ed appassionati da ogni angolo del pianeta.

Ma ora, finalmente, il mondo del circo potrà tornare a riunirsi gioiosamente nel Principato di Monaco per toccare con mano l’evoluzione artistica delle discipline della pista dal 20 al 29 gennaio. In realtà la Principessa Stephanie - che presiede organizzazione e giuria – e Urs Pilz – il direttore artistico – si sono trovati a fare i conti con assenze forzate assai significative sia sotto il profilo quantitativo che da quello del valore artistico: infatti, tra le attrazioni in cartellone mancheranno sia quelle provenienti dalla Cina – per l’impossibilità di programmare per tempo gli arrivi da quel paese (come noto, le severe restrizioni sono state applicate sino alla fine dell’anno appena concluso) – che quelle in arrivo dalla Russia. Inutile sottolineare il peso e il valore che le troupe di quei paesi hanno avuto finora nel palmarès delle varie edizioni della competizione.
Ma quello che sta per iniziare sarà certamente un Festival che porterà il marchio del circo italiano: ben sei le attrazioni in programma e più di una con ottime prospettive di occupare i simbolici gradini del podio. Su tutte, probabilmente, quella del gruppo di tigri dell’ ”American Circus” dirette con garbo, classe e delicatezza dal giovane talento Bruno Togni: figlio d’arte – il padre Flavio è l’artista più premiato a Monte-Carlo con tre argenti e un oro, porterà sulla pista monegasca forse una delle ultime performance con grandi felini che si possono ammirare ma anche una delle più complete e ricche di esercizi sorprendenti realizzati nella massima armonia.
Tra i favoriti anche la troupe italo-brasiliana di trapezisti volanti “Flying Martini” accreditata del quadruplo salto mortale nella quale spicca Michael Martini già premiato a Monte-Carlo nel 2013 nella sezione “New Generation”.
Gli altri italiani in competizione saranno Alex Giona che presenterà un routine di cavalli in libertà con la regia del veronese Antonio Giarola – una delle firme più note nel panorama equestre mondiale; il clown di ripresa Lorenzo Carnevale dalla verve tutta italica; il vicentino Alessio Fochesato con la moglie Elisa Cussadié e il loro gruppo di pappagalli e l’acrobata alle cinghie aeree Kimberly Zavatta.
Un altro artista da annoverare tra i favoriti è senz’altro il fenomenale tedesco René Casselly jr., già vincitore di un “Clown d’Argento” e di un “Clown d’Oro”, che con la famiglia torna nel Principato presentando con la sorella Merrylu e la compagna Quincy Azzario uno straordinario numero di acrobazie a cavallo.
Un po’ di Italia è presente anche nel lavoro della troupe acrobatica kenyana “Black Blues Brothers” che sta girando da qualche anno con grande successo teatri e rassegne di ogni parte del mondo e che è prodotta e diretta da “Circo e Dintorni”, una realtà locata a San Donà di Piave tra le più interessanti nel panorama guidata dal brillante Alessandro Serena, nipote di Moira Orfei.
Oltre al giubileo per la 45a edizione, il Festival di Monte-Carlo celebrerà il decennale della sezione “New Generation” che, per l’occasione sarà integrata nel cartellone principale.
Non c’è dubbio che vi sia grande attesa per il ritorno del più grande festival circense del mondo: sembra evidente che il pubblico ha una grande voglia di circo come testimoniano anche i botteghini delle imprese italiane che pare abbiano vissuto un autunno e un inizio d’inverno davvero favorevoli.

Francesco Mocellin

Ultima modifica il Lunedì, 16 Gennaio 2023 09:53

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.