mercoledì, 30 settembre, 2020
Sei qui: Home / C / CINQUE ALLEGRI RAGAZZI MORTI. IL MUSICAL LO-FI. L’ALTERNATIVA - regia Eleonora Pippo

CINQUE ALLEGRI RAGAZZI MORTI. IL MUSICAL LO-FI. L’ALTERNATIVA - regia Eleonora Pippo

"Cinque allegri ragazzi morti. Il musical Lo-Fi. L'alternativa" - regia Eleonora Pippo. Foto Ilaria Magliocchetti Lombi "Cinque allegri ragazzi morti. Il musical Lo-Fi. L'alternativa" - regia Eleonora Pippo. Foto Ilaria Magliocchetti Lombi

di Eleonora Pippo
dall'omonimo romanzo a fumetti di Davide Toffolo
con Davide Toffolo, Francesca Agostini, Mimosa Campironi, Libero Stelluti e Matteo Vignati
movimenti coreografici di Simona Rossi
Produzione Pubblico Teatro, Elena Arcuri & Eleonora Pippo, La Tempesta Dischi, Centro Culturale Mobilità delle Arti, Corrado Russo e il sostegno di Regione Siciliana e Ass. Turismo, Sport e Spettacolo
Genova, Teatro della Tosse dal 15 al 18 gennaio 2015

www.Sipario.it, 17 gennaio 2015

Il Teatro della Tosse ospita in queste sere uno spettacolo che va a scoprire le radici di una ormai storica rock band indipendente italiana. È il 1994 quando esce il romanzo a fumetti Cinque allegri ragazzi morti, firmato da Davide Toffolo. Da quella storia di zombie adolescenti inizia la carriera musicale della band di Pordenone, "Tre allegri ragazzi morti", che perde due numeri e acquista le maschere a forma di teschio come elemento identitario delle loro performance in pubblico.

Eleonora Pippo cura la regia di questa operazione artistica che vuole mettere in scena la storia illustrata da Toffolo, creando un musical atipico e originale. Di questo genere teatrale lo spettacolo osserva la predominanza della musica e del canto, ma lo tradisce abbandonando la maestosità dell'impianto scenico, i microfoni, gli effetti speciali, il rigido canone delle coreografie.

La messinscena rinuncia anche alla consueta frontalità palco-platea a favore di uno spazio condiviso in cui il pubblico siede sui quattro lati della scena. La situazione è intima e il coinvolgimento inevitabile. Pare di assistere ad uno spettacolo di ricerca, un musical grotowskiano. Gli interpreti cantano, danzano, suonano, ma sono prima di tutto attori e perfomer. Come la stessa Eleonora Pippo dichiara nella carta d'intenti del suo lavoro, l'aspetto che conta non è l'estetica del bel gesto o il virtuosismo vocale, ma l'emozione dei personaggi, il loro travaglio interiore, le loro relazioni con gli altri essere umani e con l'ambiente esterno.

In una scena in particolare, che mostra l'incontro tra una coppia di adolescenti su un prato, gli attori (Francesca Agostini e Matteo Vignati) riescono a rendere palpabile il sentimento di desiderio sessuale, attesa, paura, imbarazzo e confusione di un primo appuntamento.

Dopo quasi un'ora gli attori si inchinano a prendere gli applausi. Il finale giunge inaspettato. Ho la sensazione che la storia sia appena cominciata, che ogni sviluppo e ogni destino si debbano ancora compiere. Il tempo è volato e resto con la bocca asciutta, in attesa di un secondo tempo che non arriva. Mentre gli attori escono di scena Davide Toffolo si commiata dal pubblico con un paio di canzoni che gli spettatori, inibiti dalla posizione e della luce, non osano cantare a voce alta.
Una mia amica, fan della prima ora di "Tre allegri ragazzi morti", si consola: "dopo tutti questi anni finalmente l'ho visto in faccia".

Marianna Norese

Ultima modifica il Sabato, 17 Gennaio 2015 10:34

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.