giovedì, 19 maggio, 2022
Sei qui: Home / D / DANTE FRA LE FIAMME E LE STELLE - regia Emiliano Bronzino

DANTE FRA LE FIAMME E LE STELLE - regia Emiliano Bronzino

Matthias Martelli in "Dante fra le fiamme e le stelle", regia Emiliano Bronzino. Foto Giorgio Sottile Matthias Martelli in "Dante fra le fiamme e le stelle", regia Emiliano Bronzino. Foto Giorgio Sottile

di e con Matthias Martelli
con la consulenza storico-scientifica del professor Alessandro Barbero
regia Emiliano Bronzino
al violoncello Lucia Sacerdoni
scenografia Francesco Fassone
costumi Monica Di Pasqua
musiche originali Matteo Castellan
luci e fonica Loris Spanu
assistente alla regia Ornella Matranga
Un particolare ringraziamento al presidente dell'Accademia della Crusca, professor Claudio Marazzini
FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI ONLUS
TEATRO STABILE DI TORINO – TEATRO NAZIONALE
Torino, Casa del Teatro Ragazzi e Giovani dal 08 al 12 Aprile 2022

www.Sipario.it, 25 aprile 2022

Affabulatore energico, tant’è che ha incarnato con efficacia Mistero Buffo dell’iconico Dario Fo, Matthias Martelli si è costruito uno spazio di riconoscibilità nel giovane teatro italiano nelle vesti di monologante acuto e spiritoso, spesso accompagnato da un musicante con cui interagire. Urbinate di stanza a Torino ma cittadino del mondo, Martelli ha dedicato due lavori ad altrettanti giganti dell’arte e della letteratura. Complici certi imprescindibili anniversari, l’autore e attore ha prima delineato la figura del suo conterraneo Raffaello Sanzio a cinquecento anni dalla scomparsa, per dedicarsi poi a Dante Alighieri a settecento anni dalla morte. Condensare la vita del padre della lingua italiana in poco più di un’ora è impresa ardua. E’ estremamente complesso raccontare mettendo a fuoco i tratti salienti di un’esistenza piuttosto breve (56 anni) ma pregna di esperienze imperiture. Eppure. Agile, versatile, empatico, coinvolgente e avvincente, informato e intelligibile, Martelli restituisce un ritratto pieno e sorprendente, originale e preciso, dove Dante è uomo del suo tempo (e che tempo!) e letterato. Non mancano i versi, della Vita Nova e della Divina Commedia, ma non sono prioritari o strumentali, non è un percorso nato intorno all’opera, è il ritratto, stupito e deferente, del poeta e pensatore. Della persona. L’idea ha avuto il supporto di due realtà produttive importanti permettendosi così una scenografia non ricca ma imponente e icastica, con un’impalcatura di assi di legno e tubi d’acciaio, pieghevole, su cui salire, che si può aprire o chiudere, rievocando un cortile o una strada. Al centro una grande campana, simbolo della città medievale, mentre l’impalcatura, nella sua precarietà e incompiutezza, restituisce il lavorio incessante dei carpentieri fiorentini, che costruivano i monumenti di domani, di oggi. Negli occhi del protagonista, nell’evocazione di quelle immagini, si sente la nascita di una civiltà, in nuce, il rinascimento che verrà e che parte dalle arti, delle lettere e della pittura. Dalla cultura. Dante era un rivoluzionario perché scrive in italiano e rifiuta il latino dell’accademia. Dante era coraggioso, artista e politico ardito, è costretto all’esilio ma ciononostante non tradisce le sue idee. Il coraggio è una virtù smarrita. Nella melassa dell’acquiescenza, dell’omologazione, nell’ipocrisia imperante suona forte e sorprendente il messaggio di un uomo che rivendica il proprio punto di vista, che non ha paura dei poteri forti tant’è che colloca all’Inferno un papa ancora vivo. L’avventura umana di Dante si stringe qui alla forza della sua opera. E questo monologo, egregiamente musicato dal vivo, rende la particolarità del genio, in tutta la sua straordinaria umanità.

Maura Sesia

Ultima modifica il Venerdì, 29 Aprile 2022 10:06

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.