giovedì, 30 giugno, 2022
Sei qui: Home / M / MOBIL - regia Lluís Pasqual

MOBIL - regia Lluís Pasqual

Mobil Mobil Regia Lluís Pasqual

di Sergi Belbel
regia: Lluís Pasqual
scenografia: Paco Azorin, video: Franc Aleu-Urano
costumi: Isidre Prunés, luci: Albert Faura (AAI), suono: Roc Mateu
con Rosa Novell, Maife Gil, Marta Marco, Carles Francino
Milano, Teatro Studio, dal 3 al 6 maggio 2007

Corriere della Sera, 6 maggio 2007
Lluis Pasqual dirige con intelligenza la satira di Belbel

Móbil, nevrosi con 4 cellulari La feroce banalità del nostro vivere è la protagonista della commedia Móbil del quarantenne affermato scrittore catalano Sergi Belbel, portata in scena da uno dei grandi registi europei, il catalano Lluis Pasqual. Una coppia di artisti per la prima volta insieme per raccontare in 28 scene un oggi nevrotico che corre lungo le onde del telefono cellulare, móbil appunto, che annulla e confonde le distanze e permette, in un eterno presente che è sempre un' assenza, di ammansire i sensi di colpa trasformandosi in una sorta di guinzaglio telematico che placa le ansie da distacco. Uno strumento che può diventare di tortura, ossessivamente al centro di ogni rapporto, al quale si affidano anche confessioni che guardandosi negli occhi difficilmente si riuscirebbe a fare. Belbel con un linguaggio semplice, basso e colorito, tra ironia e dramma intreccia le storie di due madri sessantenni e dei loro figli. Sara è una signora «comune e normale», protettiva, sola, separata da 10 anni, con una capacità di godere della vita nascosta sotto il ruolo di donna «abbastanza all' antica» con una figlia, Rosa, nevrotica, infelice che non sa affrancarsi dal rapporto con i genitori, e ossessiona gli uomini con i quali ha storie d' amore. Claudia è una ricca vedova dirigente d' industria in perenne carriera e lotta con l' età che schiavizza il figlio Jan, bravo ragazzo senza molte qualità. Le due donne si trovano all' aeroporto quando scoppia una bomba, le assillanti comunicazioni con i figli saltano per riprendere poco dopo. Sono illese, tutto è come prima ma nulla sarà più come prima. Rosa tra lacrime e alcool in una durissima telefonata carica di accuse e rancore si ribella al padre, Jan incontra Sara, ha una notte di sesso e «possedendo» una donna-madre trova la forza per ribellarsi, sempre al telefono, a sua madre. Una storia che Pasqual porta in scena intelligentemente giocando sui ritmi di parole che fluviali scorrono tra rapporti virtuali per riempire vuoti di esistenze. Due panche nere semovibili e sullo sfondo un lungo schermo in led su cui compaiono sms, ambienti, volti, e 4 bravi attori Rosa Novell, Maife Gil, Marta Marco e Carles Francino, per uno spettacolo che racconta la difficoltà di vivere e d' invecchiare all' ombra di un oggi sempre meno riflessivo e sempre più anafettivo. MÓBIL di Belbel/Pasqual Teatro Studio di Milano

Magda Poli

Ultima modifica il Venerdì, 11 Ottobre 2013 11:59

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.