martedì, 23 luglio, 2024
Sei qui: Home / O / RELAZIONE PER UN'ACCADEMIA (UNA) - regia Luca Marinelli

RELAZIONE PER UN'ACCADEMIA (UNA) - regia Luca Marinelli

"Una relazione per un'accademia", regia Luca Marinelli "Una relazione per un'accademia", regia Luca Marinelli

tratto dall'omonimo romanzo di Franz Kafka
regia Luca Marinelli
con Fabian Jung‍
regista assistente Danilo Capezzani
direttore di scena Irene Lepore
lighting designer Fabiana Piccioli
capo elettricista Gerardo Buzzanca
consollista luci Filippo Di Dio
capo macchinista Alessandro Gobbi
coproduzione Spoleto Festival dei Due Mondi, Teatro Stabile dell’Umbria
Prima assoluta
Spoleto – Festival dei Due Mondi 2023

www.Sipario.it, 11 luglio 2023

Libertà! Quanto si è detto e fatto in suo nome. Gesta eroiche entrate nei libri di storia. Ma anche innumerevoli crimini, infinite ipocrisie. 

Tanto bella quanto abusata, della libertà è più facile restare schiavi che riuscire, grazie a lei, a spiccare il volo. Perché è una parola assoluta, slegata da ogni contingenza che diviene più stretta d’una garrota messa attorno al collo di un condannato a morte e strozzato sino a fargli mancare l’ossigeno.

Che fare? Lo suggeriva in un articolo di qualche tempo fa Giorgio Agamben: curare il linguaggio, renderlo più elegante per avere cura non solo del pensiero, ma anche della consapevolezza che possediamo in quanto individui. E quindi, a libertà bisogna scegliere: via d’uscita. Più pratica, più umana, meno pretenziosa. Soprattutto, si perdoni l’ironia, molto più percorribile. La via d’uscita implica una scelta personale, un’osservazione attenta della situazione, una decisione, un atto di coraggio, una piena responsabilità e consapevolezza di dove si vuole andare, di ciò che si vuole diventare. Soprattutto, la via d’uscita non lascia spazio a illusioni e delusioni. Al contrario della parola libertà che, invece, pone davanti agli occhi miraggi e mai realtà.

La via d’uscita è l’unica possibilità che tutti, uomini e no, hanno per mutare le loro sorti da avverse in favorevoli. Ci aiuta soprattutto a comprendere che non esiste un’unica via d’uscita, ma tante, infinite: tutte quelle che il desiderio di trascendersi e migliorare ci suggeriscono e che alimentano la volontà sana di essere liberi. Ecco l’infinito al quale gli esseri viventi possono attingere. Questa l’intuizione sulla quale poggia Una relazione per un’accademia, magnifico racconto di Kafka dal quale Luca Marinelli ha tratto lo spettacolo, firmandone la regia, ed interpretato da uno straordinario Fabian Jung.

Su un palco buio illuminato da un occhio di bue che insegue qualcuno, Jung fa il suo ingresso muovendosi come una scimmia. Perché protagonista dello spettacolo, come del racconto, è una scimmia che, catturata e messa in gabbia, per evitare di finire i suoi giorni in una cella di uno zoo, decide di percorrere la sua via d’uscita: imitare gli esseri umani, diventare come loro: imparare a parlare, a ragionare, a bere grappa e a fumare come gli uomini. Il tutto è raccontato davanti a un consesso di accademici, che nell’idea di Marinelli sono gli spettatori, cioè ciascuno di noi. Noi che giudichiamo, in modo troppo banale, tutto ciò che ci sta attorno. La scimmia umana di Kafka ci invita a riflettere sul contrario: nulla è in fondo così scontato.

Fabian Jung è stato fantastico: nelle movenze, nel modo di parlare, nelle pause, nel mugugnare che ricordava il verso d’una scimmia, negli sguardi; in una mimica del viso che suggeriva dolcezza, solida presa di coscienza, mai presunzione.

Una prova d’attore straordinaria, tale da regalarci un personaggio al quale ci si affeziona perché, quella scimmia che cerca una via d’uscita, dopo tutto, vive in ciascuno di noi.

Pierluigi Pietricola 

Ultima modifica il Mercoledì, 12 Luglio 2023 22:20

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.