martedì, 28 giugno, 2022
Sei qui: Home / Attualità / Comunicati Stampa / NAPOLI - Nastri d’argento 2022 – grandi serie internazionali

NAPOLI - Nastri d’argento 2022 – grandi serie internazionali

I VINCITORI 
MIGLIOR SERIE 2022
A CASA TUTTI BENE - La Serie (SKY)
LE FATE IGNORANTI (DISNEY+)
 
SERIE DELL’ANNO
Premio
speciale
STRAPPARE LUNGO I BORDI  (NETFLIX)
 
MIGLIOR SERIE ‘ORIGINAL’
VITA DA CARLO (PRIME VIDEO)
 
MIGLIOR SERIE ‘CRIME’
I BASTARDI DI PIZZOFALCONE (RAI FICTION)
 
MIGLIOR SERIE ‘DRAMEDY’
DOC - NELLE TUE MANI (RAI FICTION)
 
MIGLIOR SERIE COMMEDIA
BANGLA - La Serie (RAI FICTION)
 
MIGLIOR FILM TV
SABATO, DOMENICA E LUNEDÌ (RAI FICTION) 
YARA (NETFLIX)

ATTRICE PROTAGONISTA
Maria Chiara GIANNETTA  

ATTORE PROTAGONISTA
Luca ARGENTERO   

ATTRICE NON PROTAGONISTA
Ambra ANGIOLINI e Anna FERZETTI   
Monica GUERRITORE  

ATTORE NON PROTAGONISTA
Eduardo SCARPETTA   
Max TORTORA   

PREMI SPECIALI
Alessandro Gassmann 
Studio Battaglia
Domenico Procacci
 
I PREMI PER I GIOVANI
Premio Biraghi/Serie Caterina De Angelis e Antonio Bannò per Vita da Carlo
Nastri d’Argento/Fondazione Nobis Yara di Marco Tullio Giordana
Nastri d’Argento/NuovoImaie Mare Fuori 2

in collaborazione con Film Commission Regione Campania
con il sostegno del MiC Ministero della Cultura - Direzione Generale per il Cinema
e con il contributo di partner istituzionali e privati 

I Nastri d’argento sono un riconoscimento importante, un riferimento per chi segue o fa il cinema, che da sempre coniuga business, cultura e attenzione per il glamour e le novità. A partire dal 1946 vengono appunto assegnati I Nastri d’Argento, unico Premio istituzionale riconosciuto dal Mibact di Interesse Culturale Nazionale che insieme al David di Donatello è promosso dall’Accademia per il Cinema Italiano. Inizialmente attribuiti soltanto ai film cinematografici, vengono oggi invece anche estesi alle grandi serie, televisive e non solo. Le piattaforme dell’audiovisivo, dalla classica tv alle più tecnologiche in digitale, sono infatti un must del mondo dello spettacolo per gli appassionati del genere e sempre più coinvolgono un ampio target di telespettatori. La conferenza stampa si è svolta all’Hotel Royal Continental di Napoli, così come la cerimonia serale di premiazione, sempre a Napoli, ma al Teatro di corte di Palazzo Reale: la città è infatti sempre più protagonista e location esclusiva di molte delle grandi serie targate Rai Fiction e non solo e la serialità è stata senza dubbio conquistata da panorami mozzafiato e una cultura che, pur nelle sua migliaia di contraddizioni, si rivela un ottimo materiale da raccontare sotto forma di storie da mettere in scena. Il racconto è ancora oggi, nella nostra contemporaneità, fondamentale, perché dona un voce alle storie quotidiane, alla fantasia o alle tematiche importanti come Yara di Marco Tullio Giordana, i vissuti difficili con il conseguente riscatto e i valori sociali. C’è anche un Nastro d’Argento per Alessandro Gassman, che abbiamo visto tra i protagonisti della miglior serie crime I bastardi di Pizzofalcone e primattore in Un Professore, ma soprattutto grande interprete della serialità prima ancora che fosse più modernamente definita col termine di fiction e amato dal grande pubblico di tutte le età. Insomma, un grande evento dei Giornalisti Cinematografici Italiani in collaborazione con la Film Commission Regione Campania che premia il meglio delle serie che ci hanno emozionato e divertito, tra cui A casa tutti bene - La Serie di Gabriele Muccino e Le fate ignoranti di Ferzan Özpetek, ma anche Vita da Carlo di Carlo Verdone, fino a Strappare lungo i bordi, esordio di Zerocalcare con un’irriverente animazione originale e nuova. I cast, gli sceneggiatori, gli autori, ma anche i produttori, i registi e tutti coloro che rendono l’industria dello spettacolo un macchinario capace di funzionare e di farlo anche così bene sono la fotografia, il fermo immagine insomma, di un altro grande anno di successi e di vittorie per tanti protagonisti, pluripremiati, ma anche premiati per la prima volta, come dichiara Monica Guerritore. La conferenza stampa si svolge tra il divertimento e la simpatia di chi, come Luca Argentero e Maria Chiara Giannetta, premiati come migliori attori protagonisti, rispettivamente di DOC e di Blanca, si scusano schermendosi davanti ai giornalisti e al pubblico, chiedendo perdono per la mise così “sciolta” e forse poco consona, perché non pensavano di dover già prendere il microfono, ma anche la consapevolezza di essere ormai entrati in un nuovo linguaggio televisivo e audiovisivo, che ha rinnovato le forme di narrazione, ma ha anche cambiato le abitudini degli spettatori, diversificando e al tempo stesso uniformando i gusti dei vari target di scelta. La dimostrazione di tutto questo è che lo “star system” alla vecchia maniera, forse in parte esiste ancora, con i grandi protagonisti dei nostri schermi, ma di sicuro lascia molto più spazio anche ai giovani esordienti e ai nuovi spazi di diffusione dei prodotti audiovisivi. E così, le stelle a Napoli, in una notte di giugno, brillano un po’ di più.

Francesca Myriam Chiatto

 

Ultima modifica il Martedì, 21 Giugno 2022 19:25

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.