giovedì, 25 febbraio, 2021
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / "Emeralds" – primo atto di "Jewels", di G. Balanchine. (IN STREAMING) -di Francesca Myriam Chiatto

"Emeralds" – primo atto di "Jewels", di G. Balanchine. (IN STREAMING) -di Francesca Myriam Chiatto

Ballet West in "Emeralds" – primo atto di "Jewels", di G. Balanchine Ballet West in "Emeralds" – primo atto di "Jewels", di G. Balanchine

Di G. Balanchine
Primo atto tratto da Jewels, balletto in tre atti
Musica di G. Fauré
Con la compagnia del Ballet West
Direttore artistico Adam Sklute
Direttore d’orchestra Jared Oaks (The Ballet West Orchestra)
Costumi Karinska
Luci Jim French
Messa in scena Sandra Jennings
Disponibile sul canale YouTube del Ballet West per la Winter Streaming Season

Nel 1967 per la prima volta va in scena a New York, Jewels, balletto ideato da George Balanchine in seguito ad una passeggiata per la Quinta Strada, tra i gioiellieri più famosi e i negozi più sfavillanti. L’idea del coreografo era quella di mettere insieme tre atti che fossero ispirati a tre compagnie e scuole importanti nella sua vita e nel suo percorso di studi, ovvero il Teatro Mariinskij, l’Opéra di Parigi e il New York City Ballet, peraltro da lui fondato. Così pensò di vestire i ballerini proprio come delle pietre preziose e di musicare i diversi atti a seconda dello stile che aveva deciso di regalare ad ognuno di questi, stile tra l’altro ispirato proprio alle tre scuole che lo avevano motivato. Infatti nel secondo atto, quello dei rubini, Rubies, l’impronta è più moderna, ispirata alla grande tradizione americana e alla scuola dei musical di Broadway; nel terzo atto, Diamonds, ritroviamo il grande virtuosismo, i balletti classici e lo stile della scuola della danza russa ed è questa infatti la parte più grandiosa, maestosa e sfavillante; mentre il primo atto, appunto Emeralds, è una rappresentazione poetica, un vero e proprio omaggio alla scuola romantica francese, con tutù lunghi in modello Degas e danzato da due coppie, tre solisti e dieci ballerine. Proprio Emeralds viene messo a disposizione di un pubblico da casa da parte del Ballet West che con precisione e virtuosismo tecnico e coreografico contrasta lo sfondo scenografico scarno e semplice. Ma l’attenzione è subito catturata dalla bravura dei ballerini e dai tutù di un verde brillante, smeraldo appunto, con ricami e pietre preziose ad arricchire il corpetto e morbidi veli che scendono a creare il tulle a più strati. Anche lo sfondo fatto di luce proiettata appare in verde, ma più tenue e delicato. La grazia e lo splendore scenico ci danno l’idea proprio di vedere dei gioielli che brillano in vetrina dando bella mostra di sé e invitandoci ad ammirarli senza fine. La bravura e la sapienza tecnica e coreografica ci regalano una poetica del bello che della danza tanto è mancata in questi mesi. Il coreografo in realtà, non riuscì mai a veder realizzato il suo sogno di far danzare il balletto, a seconda degli atti, da tutte e tre le compagnie insieme, ma ognuna di esse lo ebbe sempre per intero nel suo repertorio. Nello streaming che possiamo oggi ammirare noi, il direttore artistico del Ballet West, Adam Sklute, tiene una breve introduzione al balletto e ci augura buona visione prima dell’inizio. La leggerezza di ballerini e coppie, ma anche dei pezzi d’insieme è data, per le ballerine, dalle loro scarpette da punta sulle quali letteralmente sembrano volare, mentre per i ballerini dalla velocità e precisione dei giri, delle pirouettes. La musica, lenta e quasi struggente, è di Gabriel Faurè, mentre per Rubies fu creata da Igor Stravinskij, per Diamonds, infine, composta da Pëtr Il'ič Čajkovskij.

Francesca Myriam Chiatto

Ultima modifica il Lunedì, 22 Febbraio 2021 13:28

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.