venerdì, 23 febbraio, 2024
Sei qui: Home / E / EXIT ABOVE, AFTER THE TEMPEST - coreografia Anne Teresa De Keersmaeker

EXIT ABOVE, AFTER THE TEMPEST - coreografia Anne Teresa De Keersmaeker

"EXIT ABOVE, after the tempest", coreografia Anne Teresa De Keersmaeker. Foto Piero Tauro "EXIT ABOVE, after the tempest", coreografia Anne Teresa De Keersmaeker. Foto Piero Tauro

Anne Teresa De Keersmaeker, Meskerem Mees, Jean-Marie Aerts, Carlos Garbin, Rosas
Coreografia: Anne Teresa De Keersmaeker
Creato con e danzato da: Abigail Aleksander, Jean Pierre Buré, Lav Crncevic, José Paulo dos Santos, Rafa Galdino, Carlos Garbin, Nina Godderis, Solal Mariotte, Meskerem Mees, Mariana Miranda, Ariadna Navarrete Valverde, Cintia Seb?k, Jacob Storer
Musica: Meskerem Mees, Jean-Marie Aerts, Carlos Garbin
Opening text: Walter Benjamin, “On the Concept of History”, These IX
Musica eseguita da: Meskerem Mees, Carlos Garbin
Scenografia: Michel François
Disegno luci: Max Adams
Costumi: Aouatif Boulaich
Testo e liriche: Meskerem Mees, Wannes Gyselinck
Drammaturgia: Wannes Gyselinck
Direttori delle prove: Cynthia Loemij, Clinton Stringer
Coordinamento artistico e pianificazione: Anne Van Aerschot
Assistente alla direzione artistica: Martine Lange
Tour manager: Jolijn Talpe
Direttore tecnico: Freek Boey
Tecnici: Jonathan Maes, Jan Balfoort
Suono: Antoine Delagoutte
Costumista: Alexandra Verschueren assistita da Els Van Buggenhout
Vestizione: Els Van Buggenhout
Sartoria: Chiara Mazzarolo, Martha Verleyen
Roma, Cavea Parco della Musica, 10-11 Settembre 2023

www.Sipario.it, 25 settembre 2023

Flusso costante di corpi pulsanti 
ritorno al beat per rompere la linea 
Interrompo subito la tempesta e ne esco vincente
“Vado a casa” canto
Vado a casa camminando piano
Un piede davanti l’altro, uno alla volta e arrivo al principio 
Dove iniziò tutto 
e li, 
Esplosione 

Anna Teresa De Keersmaeker porta al RomaEuropaFestival 2023 un altro masterpiece che, per chi ha assistito a Drumming lo scorso anno, può essere considerato una continuazione e una rottura insieme. EXIT ABOVE - after the tempest dimostra il margine grandissimo in cui il genio di De Keersmaeker si esprime, una ricchezza di influenze che risultano in una emozionante incoerenza coreografica. Lo studio sul rapporto danza-musica resta, ma stavolta incontra la sciogliente densità del blues, il ritmo propellente della musica pop-house e l’elettronica contemporanea. Il risultato è una performance giovane, divertente, provocatoria ed eccezionalmente contemporanea. 
Negli ultimi anni la contemporaneità di De Keersmaeker sembra inseritasi in un luogo dove il linguaggio di movimento più riconoscibile della compagnia Rosas accoglie ed esalta la freschezza della musica e della danza delle nuove generazioni. Così il corpo esteso in linee lunghe, interrotte da gesti e cambi di direzione brevi e veloci, è poi lo stesso corpo che muove i piedi freneticamente a tempo di house, che traduce il ritmo della musica nel bounce del petto, che gira sulla schiena a terra diventando un b-boy, che muove il bacino velocemente in stile caraibico. C’è tutto questo e anche di più nell’estetica di EXIT ABOVE - after the tempest, e questo grande puzzle di elementi stilistici si riflette nella diversità dei performer, tra cui la piccola ma potentissima cantautrice Meskerem Mees ed il musicista Jean-Marie Aerts. 
Di fatti credo che non si stia parlando abbastanza di quanto Anna Teresa de Keersmaker stia valorizzando la diversità nella danza contemporanea internazionale. Mentre è vero che artisti e collettivi più piccoli contribuiscono già enormemente a questo tipo di impegno, quasi nessuno tra i nomi grossi della danza contemporanea mostra danzatori così diversi tra loro quanto De Keersmaeker. Corpi di tutte le altezze, tutti i colori, tutte le taglie, addirittura quest’anno, il meraviglioso corpo di una danzatrice incinta di pochi mesi. Che entusiasmo si prova a vedersi rappresentati su un palco così importante! Che sorpresa assistere alle capacità di danzatori così squisiti! L’impatto di questo è davvero forte nello spettatore, e non ci si rende conto delle proprie aspettative finché non si incontra l’opposto di quello che siamo abituati a vedere nella danza.   
EXIT ABOVE - after the tempest è un pezzo da guardare. Sicuramente i signori che a metà spettacolo si sono alzati e a passo pesante hanno lasciato la Cavea dell’Auditorium del Parco della Musica non saranno d’accordo con me, ma si, va visto. Perché quali performance sono degne di essere viste se non quelle davanti alle quali ci sentiamo offesi, sbalorditi, confusi? Quali, se non quelle che ci spingono ad andarcene? “Basta, per noi è troppo”. Il punto di vedere arte non è proprio quello di sentirci, almeno ogni tanto, scomodi? Stimolati a pensare oltre i confini del nostro pensiero, del nostro ‘normale’? E perchè non restare seduti davanti a danzatori che mettono su un teatrino, fanno una grande festa ubriacandosi di divertimento, spogliandosi, caricando la ricerca dell’estasi e dell’evasione di noi giovani d’oggi, per poi vomitare tutto quell’euforia simulando gemiti disturbanti, per poi appisolarsi e svegliarsi con i postumi? Anche queste sono dunque le proposte della coreografa, proposte che riflettono l’esuberanza, la ricchezza e la diversità del mondo in cui viviamo. La coreografa accoglie tutto ciò e lo valorizza con uno sguardo al futuro, tenendo però il passato ancora stretto fra le mani: come un filo che si srotola e si riannoda le generazioni si rincontrano e camminano insieme, come nel canto blues di Meskerem Mees, un passo alla volta. 

Maria Elena Ricci

Ultima modifica il Venerdì, 13 Ottobre 2023 20:24

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.