venerdì, 21 giugno, 2024
Sei qui: Home / A / ACCADEMIA MUSICALE CHIGIANA, CONCERTO STRAORDINARIO - direttore Lorenzo Donati

ACCADEMIA MUSICALE CHIGIANA, CONCERTO STRAORDINARIO - direttore Lorenzo Donati

Accademia Musicale Chigiana, direttore Lorenzo Donati Accademia Musicale Chigiana, direttore Lorenzo Donati

ACCADEMIA MUSICALE CHIGIANA
CONCERTO STRAORDINARIO in Palazzo Chigi Saracini
Coro della Cattedrale di Siena Guido Chigi Saracini
Cesare Mancini organo
Teresa Valenza viola
Lorenzo Donati direttore
GIACOMO PUCCINI
Crolla Ahimé per coro maschile a tre voci
Composizione inedita prima esecuzione assoluta
Beata viscera per due voci femminili
Composizione inedita prima esecuzione assoluta
GIUSEPPE VERDI
Laudi alla Vergine Maria per coro femminile a cappella
GIACOMO PUCCINI
Preludio sinfonico (trascr. Otto Depenheuer)
GIUSEPPE VERDI
Ave Maria per coro a cappella sopra una scala enigmatica
GIUSEPPE VERDI
Pater noster per coro misto a cinque voci
GIACOMO PUCCINI
Sonata in sol maggiore ediz. Naz. II/2 n.13
ILDEBRANDO PIZZETTI
Messa da Requiem 
GIACOMO PUCCINI
REQUIEM SC76 per coro a tre voci, viola e organo
SIENA, 19 marzo 2024

www.Sipario.it, 3 aprile 2024

Questo concerto straordinario nell’anno pucciniano è il frutto di una bella sinergia tra il convegno internazionale voluto dall’Università degli Studi di Siena col lucchese Centro Studi Giacomo Puccini e l’Accademia Musicale Chigiana. Intitolato a Giacomo Puccini nella Storia della Lingua Italiana: Libretti, Lettere, Poesia, porta all’attenzione il dialogo tra letteratura e musica, un felice incontro tra i nostri classici che ha avuto inizio con una chicca, due brani giovanili del Maestro felicemente riscoperti, risalenti alla sua prima attività di organista, svolta sulle orme paterne. Per quanto riguarda Beata Viscera se ne conosceva l’esistenza grazie ad una lettera dal tono scherzoso che Puccini inviò alla famiglia quando la sua fama di compositore era già internazionale, nella quale così commenta il successo di Bohème: “Chi l’avesse detto all’autore delle Beate Viscere!!”. Il manoscritto ritrovato, che esprime con semplicità la religiosità popolare, è stato probabilmente scritto in occasione della monacazione della sorella Iginia. Ma la capacità creativa del Maestro anche nel campo della musica sacra emerge con il capolavoro che conclude la serata, un Requiem folgorante  per coro a tre voci, viola e organo, suonato con la consueta maestria da Cesare Mancini, che permette a tutti gli artisti, ma soprattutto alla viola di Teresa Valenza, di emozionare il pubblico con le sue note toccanti che evidenziano la qualità tutta pucciniana di emozionare, una creazione di sorprendente bellezza, un vero gioiello, scritto in onore di Giuseppe Verdi su commissione di Giulio Ricordi. 

Ed è proprio Giuseppe Verdi il coprotagonista della serata, anch’egli come compositore di musica sacra, nell’ambito della quale ci ha lasciato brani di una intensità assoluta, come il celebre Requiem scritto in onore di Alessandro Manzoni. Il programma studiato in questo gioco di intrecci fra le arti qui è presente con Le Laudi alla Vergine Maria, tratte dal Paradiso di Dante, per voci femminili a cappella. Bellissima poi l’idea di inserire in questa serata davvero unica la Messa da Requiem di Ildebrando Pizzetti, al quale Classico Contemporaneo come lo definisce nel suo saggio Stefano Jacoviello,  già l’Accademia Chigiana ha dedicato un convegno capace di farne emergere la creatività in ogni sfaccettatura. Come ci ricorda Giovanni Vai nel programma di sala, un’opera volta a rappresentare la certezza della fede nella vita eterna, e che con la prima esecuzione al Pantheon nel 1923 dimostrò la capacità di innovazione del ruolo della musica nella liturgia auspicata da Pio X nel suo motu proprio Tra le sollecitudini

Annamaria Pellegrini

Ultima modifica il Lunedì, 08 Aprile 2024 01:01
Altro in questa categoria: « AUTORITRATTO - con Renato Zero

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.