mercoledì, 24 aprile, 2024
Sei qui: Home / D / DON GIOVANNI – regia Chiara Muti

DON GIOVANNI – regia Chiara Muti

"Don Giovanni", regia Chiara Muti. Foto Andrea Macchia, Teatro Regio di Torino "Don Giovanni", regia Chiara Muti. Foto Andrea Macchia, Teatro Regio di Torino

Don Giovanni                    Luca Micheletti 
Donna Anna                      Jacquelyn Wagner 
Donna Elvira                      Mariangela Sicilia 
Don Ottavio                       Giovanni Sala 
Leporello                             Alessandro Luongo 
Zerlina                                 Francesca Di Sauro 
Masetto                              Leon Kosavic 
Il Commendatore              Riccardo Zanellato 
Direttore Orchestra          Riccardo Muti 
Regia                                    Chiara Muti 
Orchestra e coro del Teatro regio di Torino 
Teatro Regio Torino dal 16 al 26 novembre 2022 

www.Sipario.it, 5 dicembre

Nepotismo? Ma che importa! A Torino padre e figlia hanno prodotto un gran bel Don Giovanni. Un don Giovanni gattesco, notturno, di giorno il seduttore di Siviglia riposa. La caccia inizia con le tenebre. Un don Giovanni per tecnici delle luci, e’ il buio che racconta le sue avventure, percio’ luci radenti sui tetti, dove tutto accade: amori consumati in fretta, gelosie, vendette... Con cantanti  sempre in bilico su tegole, bovindi, lucernari, passi di danza e note musicali. L’equilibrio che ne risulta e’ miracoloso.  
Certo, rappresentare un classico di grande popolarita’ sottraendolo all’usura del tempo per farlo vivere nella carne, per cosi’dire, del presente e’impresa non facile. Si rischia, come troppo spesso e’accaduto, di stravolgere l’ opera con attualizzazioni spesso assurde e di cattivo gusto, con l’immancabile e banalissima automobile in scena. Il Giovanni dei due Muti e’stato invece di taglio sobriamente classico, con un leggero accento sulle pene femminili, come un voler indicare nella grande tradizione europea se non la soluzione dei travagli del mondo, almeno una chiave, male che vada: una consolazione. Dell’ opera e’stato anche mantenuto l’equilibrio tra i toni giocosi e quelli tragici, i personaggi del dramma hanno mantenuto il loro peso specifico, senza prevaricazioni e protagonismi eccessivi, insomma: il Don Giovanni del Regio e’ stato messo in buone mani, mani sicure. Quanto ai cantanti, quale piu’quale meno, tutti alla altezza di ruoli e voci: un classicissimo e piu’che convincente Leporello, una dolcissima e sofferta Donna Elvira, ottima – tenendo anche conto delle circostanze – la prestazione di Vito Priante, accorso da Napoli a sostituire Micheletti caduto malato e salito un scena con perfetta padronanza del personaggio. Quanto alla (ovviamente) impeccabile direzione di Muti da apprezzare soprattutto la discrezione, la misura, il suo sottrarsi ad ogni eccessivo protagonismo, pure incoraggiato dai grandi applausi del pubblico.  

Attilio Moro

Ultima modifica il Giovedì, 08 Dicembre 2022 10:07

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.