sabato, 13 aprile, 2024
Sei qui: Home / P / LA PACE - regia Vincenzo Zingaro

LA PACE - regia Vincenzo Zingaro

"LA PACE" di Aristofane. Regia di Vincenzo Zingaro - Giovanni Ribò, Fabrizio Passerini, Mario Piana. "LA PACE" di Aristofane. Regia di Vincenzo Zingaro - Giovanni Ribò, Fabrizio Passerini, Mario Piana.

di Aristofane 
Adattamento, Regia e Musiche di Vincenzo Zingaro
Con Giovanni Ribò, Fabrizio Passerini, Rocco Militano, Piero Sarpa, Laura De Angelis, Mario Piana, Irene Catroppa
Maschere: Rino Carboni Studio 
Scene: Vincenzo Zingaro 
Scenotecnica: Lorenzo Zapelloni
Costumi: Emiliana Di Rubbo
Disegno Luci: Giovanna Venzi
Produzione: Compagnia MAURI STURNO Srl
Teatro Arcobaleno, Centro Stabile del Classico (Roma) Dall’8 al 24 marzo 2024

www.Sipario.it, 22 marzo 2024

È una festa quella che va in scena dall’8 al 24 marzo al Teatro Arcobaleno – Centro Stabile del Classico di Roma, con la magistrale rappresentazione de “La pace” di Aristofane. Lo è come nella tradizione della Compagnia Castalia diretta da Vincenzo Zingaro, che nella stagione 2022/2023 ha celebrato trent’anni di attività portando in scena proprio un’altra commedia di Aristofane, “Le nuvole”. È una festa fatta di colori, effetti scenici ingegnosi e a tratti onirici, maschere d’artista (sono infatti realizzate da Rino Carboni Studio) e costumi (curati da Emiliana di Rubbo) appropriati e in alcuni casi favolistici, com’è quello dell’indovino Ierocle (Fabrizio Passerini). 

Ma è anche una festa della lingua, grazie a un registro azzeccato e a un lessico vivace, che attualizza la celebre commedia rendendola piacevolmente fruibile per lo spettatore di oggi. Tra i numerosi pregi degli spettacoli della compagnia Castalia, infatti, si annovera proprio la sottigliezza delle scelte lessicali attraverso le quali i testi classici vengono adattati al presente, spesso veicolando ilarità ma senza mai perdere originalità ed eleganza. Il pubblico, coinvolto dagli attori, reagisce con allegria, denunciando una partecipazione divertita. È questa partecipazione il risultato tangibile delle più alte manifestazioni culturali.

L’attualizzazione del linguaggio della commedia risulta funzionale all’attualità del tema trattato da Aristofane e che rovinosamente segna la nostra epoca, quello della guerra. La pace viene fatta “vivere” agli spettatori attraverso i sensi: interpretata dalla ballerina Irene Catroppa, con il linguaggio del corpo essa riesce a comunicare con Ermes (Pietro Sarpa); le musiche e lo splendido manto di Opora (Laura de Angelis) si contrappongono al disordine e alla brutalità delle scene in cui sono presenti la dea – si noti bene il femminile – Guerra (ancora Laura de Angelis) e Tumulto (Rocco Militano). Il protagonista, il contadino Trigeo (Giovanni Ribò), che compie la straordinaria impresa di raggiungere l’Olimpo a cavallo di uno scarabeo stercorario e di liberare Pace imprigionata da Guerra, si rivolge al pubblico esortandolo a praticare la pace quotidianamente, perché ciascuno apponga la propria tessera nel mosaico di prosperità e gioia di cui essa è presupposto. Solo con la liberazione di Pace si avrà la discesa sulla terra di Teoria, dea della festa, non presente sulla scena ma esperita nella sala. La funzione del teatro si rinnova, così, nella capacità di illuminare le pieghe del reale e di spingere il lettore a domandarsi, come fa il coro di contadini (Mario Piana, Fabrizio Passerini, Rocco Militano), «a che punto è l’uomo del suo cammino».

Marcella Petriglia

Ultima modifica il Lunedì, 25 Marzo 2024 07:38

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.